in , ,

Giornata Internazionale della Danza 2016: perché si festeggia il 29 aprile

Anche quest’anno come di consueto dal 1982 ricorre la Giornata Internazionale della Danza, istituita per il 29 aprile dal International Dance Council dell’UNESCO e festeggiata in tutti i Paesi del mondo. Un giorno all’anno in cui si omaggia una delle arti più antiche al mondo, la danza, unione di movimento del corpo, musica e espressione. Moltissimi anche in Italia saranno gli eventi che oggi celebreranno tra strade, piazze e teatri quest’arte per cui il nostro Paese è conosciuto in tutto il mondo grazie a personaggi del calibro di Carla Fracci, Roberto Bolle, Alessandra Ferri, Eleonora Abbagnato e molti altri.

In occasione della Giornata Internazionale della Danza 2016 è importante ricordare non solo l’importanza artistica e spirituale di questo tipo di movimento ma anche quella fisica e salutare; chi pratica costantemente da anni danza ne giova su corpo e mente: mantiene una postura più corretta, ha un fisico tonico e una muscolatura allenata, ha maggiore resistenza e allenamento. Praticare danza aiuta non solo il fisico ma anche la mente che rimane più allenata ma anche rilassata.

Perché la Giornata Internazionale della Danza si celebre proprio il 29 aprile? La scelta dell’International Dance Council dell’UNESCO è caduta su questa data poiché vuole rendere omaggio a Jean-Georges Noverre (1727-1810), danzatore e coreografo francese, il quale fu il più grande coreografo della sua epoca nonché il creatore del balletto moderno. A partire dalle sue teorie e dalle sue pubblicazioni sulla danza infatti nasceranno le basi di quello che oggi si conosce come balletto romantico, il periodo più importante e fruttuoso della storia di questa arte.

Foto:  Anna Jurkovska / Shutterstock

Consigli fantacalcio 36a giornata

Consigli fantacalcio 36a giornata Serie A: chi schierare secondo UrbanPost

Emma Marrone Amici 16 chi la sostituirà

Emma Marrone, Loredana Errore e un’emozione indescrivibile: “Bentornata”