in

Giornata internazionale contro la violenza sulle donne: i gravi danni provocati dal cyberbullismo

“Violenza online e offline sono due fattori che si alimentano a vicenda”, si legge sul report dell’ONU redatto da UN Women, un’entità dell’Organizzazione delle Nazioni Unite che opera con lo scopo di promuove l’uguaglianza di genere, e la Broadband Commission for Digital Development. “L’abuso può rimanere confinato dentro al network o essere integrato con molestie fuori da Internet, incluso vandalismo, telefonate e assalti fisici” specificano inoltre gli esperti che si sono occupati della ricerca e, oggi, Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, è purtroppo possibile contestualizzare il contenuto del report dell’ONU, citando i casi di cronaca e le testimonianze più recenti.

Una testimonianza assolutamente attuale è quella proposta, proprio oggi, da Laura Boldrini: in occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, ha pubblicato su Facebook un post con il quale mostra le “volgarità, le espressioni violente e le minacce, nella quasi totalità a sfondo sessuale” che si è sentita dire. Chiunque ha la possibilità di vedere gli insulti rivolti a lei, semplicemente leggendo i commenti presenti sotto ad uno qualsiasi dei suoi post. “Ho deciso di farlo anche a nome di quante vivono la stessa realtà ma non si sentono di renderla pubblica e la subiscono in silenzio” prosegue Laura Boldrini, confermando quanto sostengono gli esperti che hanno redatto il documento dell’ONU: “Se la donna è tormentata potrebbe decidere di non voler avere nulla a che fare con la tecnologia ed essere disconnessi nel ventunesimo secolo, è come aver distrutto il proprio diritto alla libertà, al lavoro, a incontrare persone, a imparare, e a esprimersi liberamente” spiega infatti la direttrice esecutiva di UN Women.

Un grave caso di cronaca recente è un’ulteriore prova che conferma quanto appena detto e, soprattutto, dimostra quanto le parole che si leggono sulla rete possano pesare come macigni, accompagnando una persona nel vortice della disperazione, inducendola a compiere dei gesti folli: Tiziana Cantone è la giovane ventiseienne che ha reagito con il suicidio alla pubblicazione dei video hard che la vedono come protagonista e ai commenti spregevoli che ne hanno fatto seguito.

pensioni 2107 Pensioni giovani e donne, Tommaso Nannicini

Pensioni 2016 news oggi: Opzione Donna ed esodati, Damiano apprezza i risulati, Nannicini lancia l’Opzione social

OMICIDIO NOVENTA PARLA PAOLO

Omicidio Isabella Noventa, vincita al gioco: news movente delitto e nuovo testimone