in , ,

Giornata mondiale contro la violenza sulle donne 2015: eventi e iniziative in tutta Italia

La Giornata mondiale contro la violenza sulle donne torna ad accendere l’attenzione su quanto ancora c’è da fare per sconfiggere la violenza di genere e tutelare tutte le donne al mondo, nella loro integrità fisica e psichica. Anche quest’anno la data del 25 novembre – scelta dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite per ricordare il brutale assassinio delle tre sorelle dominicane Mirabal – viene celebrata in tutto il mondo con eventi e iniziative che ricordano l’importanza di costruire azioni di pace contro la violenza: vediamo insieme gli appuntamenti più importanti in Italia.

A Milano è in programma un flash mob con reading presso la facoltà di Scienze Politiche, Economiche e Sociali, mentre a Torino l’invito alla pace si concretizza nella “Marcia dei Grembiuli”, una camminata simbolica a cui prenderà parte anche Monica Cerutti, Assessore Regionale alle Pari Opportunità. Il ritrovo è previsto alle ore 18.30 di mercoledì 25 novembre sotto la statua “Caval ‘d Brons” di Piazza San Carlo: l’invito è quello di indossare un grembiule da cucina, ovvero uno “scudo posto a difesa del proprio corpo”, così come era inteso nell’antichità. Dopo aver percorso le vie del centro, si approderà in piazza Castello, dove ogni partecipante deporrà lungo la scalinata del monumento ad Emanuele Filiberto Duca d’Aosta un lumino in segno di rispetto e solidarietà per tutte le donne al mondo vittime di violenza.

La città metroolitana di Bologna ha messo in piedi per l’occasione un variegato cartellone di eventi, per diffondere il messaggio della pace nella città e in tutta la provincia attraverso, innanzitutto, i linguaggi dell’arte: da non perdere l’appuntamento con il Festival della Violenza Illustrata e molti altri momenti di incontro, che spaziano dalla riflessione sul linguaggio violento alla valorizzazione delle competenze delle donne nella società contemporanea. Tra le varie iniziative in programma in città, segnaliamo anche la cena allo Spazio Battirame, in via Battirame 11: promossa dall’Associazione MondoDonna Onlus, la cena (costo 25 euro) nasce con l’obiettivo di finanziare lo sportello “CHIAMA chiAMA”, collegato al numero nazionale antiviolenza 1522, che offre alla cittadinanza servizi di informazione, orientamento e consulenza.

A Firenze, durante tutto il mese di novembre, sono previste conferenze, riflessioni, letture e spettacoli, secondo questo programma: stasera 24 novembre alle ore 21 l’appuntamento è al Teatro Cantiere Florida con “Cinque Danze contro la Violenza”, mentre domani 25 novembre inaugura la mostra di fotografia al femminile “Il filo che unisce” (Limonaia di Villa Strozzi, fino al 3 dicembre).

Al grido “Tanaliberatutte”, il Comune di Napoli promuove diverse iniziative ed eventi, tutti consultabili su questa brochure: si va dalle riflessioni per ridurre la violenza tra le pareti domestiche alla fiaccolata per le vie del Vomero, dai laboratori scolastici contro gli stereotipi di genere agli incontri informativi di autodifesa, fino ad arrivare alla mostra fotografica sulla tratta delle donne nigeriane in Italia. Ricordiamo ai lettori che gli eventi si svolgeranno sia il giorno 25 che i giorni successivi: approfittatene!

Segnaliamo, inoltre, che in tantissime città in tutta Italia si corre contro la violenza domenica 29 novembre 2015: trovate tutti i dettagli sulla pagina Facebook “Women in Run.

Written by Corinna Garuffi

Trentun anni, laureata in Scienze della Comunicazione, lavora da anni nel sociale. Da sempre alla ricerca di notizie inerenti al mondo del volontariato e alle opportunità offerte dell’Unione Europea, è anche appassionata di fotografia, arte e cucina. Indossa per la prima volta le vesti di blogger.

24 novembre

24 novembre 1991: muore Freddie Mercury, frontman dei Queen che fece la storia

valeria solesin autopsia

Parigi news: oggi il funerale civile di Valeria Solesin a Venezia