in ,

Giornata Mondiale contro l’Aids 2014: il colpo mortale all’Hiv è a portata di mano, servono fondi

Il colpo mortale all’Hiv è possibile, nonostante ogni anno si registrano ancora 2 milioni di nuove infezioni. Secondo l‘Oms, Organismo mondiale della sanità, che oggi celebra il World Aids day, l’anno 2030 potrebbe essere l’anno delle “nuove infezioni zero” e dei “morti zero” per questa malattia. Questo iettivo realizzabile passa per il numero 90. se entro il 2020 si riuscirà a diagnsticare il 90% dei sieropositivi, a sottoporne il 90% al trattamento farmacologico e a sopprimere il virus nel 90% dei pazienti.

Gottfried Hirnschall, che dirige il dipartimento Hiv dell’Oms, ha affermato che gli ostacoli al raggiungimento di questo obiettivo consistono nel fatto che: “Circa metà di tutte le persone che nel mondo vivono con l’Hiv non sanno ancora di avere il virus. Serve uno sforzo comune per offrire il test alla popolazione più ampia possibile, e un focus sulle cosiddette ‘popolazioni chiave’, omosessuali, lavoratori del sesso, tossicodipendenti”. In base ai dati diffusi dall’agenzia nel 2013 sono morte nel mondo 1,5 milioni di persone a causa dell’Aids e i nuovi infettati sono stati circa 2 milioni, il 70% dei quali nei Paesi in via di sviluppo, dove solo il 25% dei bambini usufruisce della terapie. Oggi in occasione della giornata mondiale le Ong europee hanno lanciato la campagna di utilizzo di una parte della tassazione delle transazioni finanziarie da destinare al Fondo Globale per la Lotta all’Aids, Tbc e malaria, mancherebbero 2,5 miliardi di dollari per combattere in modo risolutivo le tre pandemie.

L’Oms, sottolinea anche i progressi raggiunti in alcuni Paesu che fin a qualche anno fa erano in pieno emergenza. In Ruanda ad esempio, oltre l’80% dei pazienti ha accesso alle cure, i questo Paese si è compreso che investendo 12,7 milioni i terapie si risparmieranno 25 milioni in nuove infezioni. Riuscire a fermare le nuove infezioni è la missione possibile per debellare l’Aids.

Nata e cresciuta in Sicilia. Studi classici e giuridici, lettrice appassionata di poesie e letteratura. Convinta sostenitrice che esiste una seconda possibilità in ogni campo anche per l'Italia.

andrea loris stival ragusa ultime notizie

Andrea Loris Stival ucciso e violentato? Dopo l’autopsia spunta l’ipotesi degli abusi

Easy Test gratuito a Milano

Giornata mondiale contro l’Aids 2014, Milano: “Easy test” gratuito promosso dall’ospedale San Raffaele