in ,

Giornata Mondiale della Salute 2015: edizione dedicata al cibo sano, opportunità e sfida per un benessere psicofisico

Il 7 aprile di ogni anno ricorre la Giornata Mondiale della Salute, quest’anno in corrispondenza con l’Expo, a sua volta dedicata al tema “Nutrire il pianeta”, è rivolta alla food safety. “L’uomo è ciò che mangia” sosteneva il filosofo tedesco Ludwig Feuerbach, sottolineando la necessità di un’alimentazione sana e corretta con l’obiettivo di ottenere uno stato di benessere psicofisico.

La Giornata Mondiale della Salute è stata istituita nel 1950, dall’Organizzazione mondiale della sanità (Oms), agenzia dell’Onu che si occupa del settore salute. La data del 7 aprile coincide con quella della fondazione dell’Oms, avvenuta il 7 aprile del 1948. L’edizione di quest’anno si propone di sensibilizzare i Governi e i produttori sulle problematiche che derivano per le popolazioni dal consumo di cibo contaminato e a promuovere la sicurezza degli alimenti. Con lo slogan “Dal campo alla tavola, rendiamo il cibo sicuro”si chiede ai politici di varare quelle misure necessarie per garantire la sicurezza degli alimenti lungo tutta la catena alimentare, dall’origine, dalla produzione al consumo.

L’Oms il 5 ottobre prossimo pubblicherà una ricerca dettagliata sulle malattie di origine alimentare, poiché è ormai accertato che la nostra salute è minacciata da parassiti, batteri e virus che si annidano nel cibo che consumiamo. Le malattie che possono essere trasmesse dagli alimenti contaminati sono circa 200, dalla diarrea al cancro, e provocano circa due milioni di decessi l’anno. I consumatori giocano un ruolo fondamentale nel promuovere la sicurezza dei cibi portati sulla tavola, preparando correttamente gli alimenti e leggendo attentamente le etichette al momento dell’acquisto. Come ausilio ai consumatori L’Oms ha diffuso Cinque punti chiave per alimenti più sicuri in cui si spiega come comportarsi per ottenere la massima tranquillità sui cibi che consumiamo.

Nata e cresciuta in Sicilia. Studi classici e giuridici, lettrice appassionata di poesie e letteratura. Convinta sostenitrice che esiste una seconda possibilità in ogni campo anche per l'Italia.

Coppa Italia

Fiorentina – Juventus probabili formazioni semifinali Coppa Italia

startup italia

Cucina Mancina, la startup italiana pensata per chi mangia in maniera diversa