in

Giornate FAI 2016 di primavera in Umbria: itinerari bellissimi per il 19 e 20 marzo, tra arte e verde

Il 19 e 20 marzo 2016 si torna a parlare di arte, cultura e natura grazie al FAI e alle Giornate di Primavera: un’occasione imperdibile per chi vuole riscoprire i gioielli meno noti – ma non per questo meno belli! – del patrimonio italiano.

Se siete alla ricerca di qualche itinerario curioso da percorrere in Umbria, avrete l’imbarazzo della scelta: da Terni a Perugia, saranno ben 46 i luoghi che apriranno al pubblico: di molti edifici religiosi e civili, sarà possibile conoscere i segreti grazie agli studenti-ciceroni del FAI. Come destreggiarsi in mezzo a questo dedalo di opportunità? Ecco alcuni suggerimenti, anche se l’invito sempre valido è quello di consultare l’elenco ufficiale: i luoghi sono tutti bellissimi!

Nel comune perugino di Piegaro potrete visitare la suggestiva Badia dei Sette Frati, antico luogo di culto di cui è ancora riconoscibile l’impianto originario, con le tre absidi, la cripta e il coro rialzato. Rimanendo in provincia, vi attende una “archeopasseggiata” a Gualdo Tadino, dove la sezione CAI del comune sarà lieta di introdurvi ai segreti di uno degli scavi archeologici di età preromana più importanti dell’Italia centrale. Itinerario da abbinare, eventualmente, alla scoperta dei mosaici policromi della Villa Romana di Porta Sant’Anna, a Spello.

Voglia di un itinerario “green”, che non rinuncia alla spiritualità? Una passeggiata ad Assisi nel bosco di San Francesco, oltre a farvi ammirare un rara esempio di paesaggio rurale con oltre 800 anni di storia, vi immergerà in un’atmosfera incredibilmente suggestiva e intima: l’ideale per recuperare quel messaggio di armonia universale che unisce uomo e creato.

Tra i luoghi che meritano di essere visitati citiamo anche il Castello di Colmollaro nella bellissima Gubbio (borgo che da solo vale una visita): prima di varcare le porte della fortezza, che ha visto protagonista l’amico di Dante Alighieri Bosone II Novello Raffaelli, ricordatevi di ammirare i boschi circostanti e di ascoltare il torrente Saonda.

Cosa visitare a Terni? Il Castello di Miranda, Villa Fongoli e il Cimitero monumentale, solo per fare alcuni esempi.

In apertura: foto del bosco di San Francesco ad Assisi tratta dalla pagina Facebook “FAI – Bosco di San Francesco”

David Gilmour

David Gilmour tour 2016 Pompei, in vendita i tagliandi: ecco prezzi e dove acquistarli

iphone

iPhone 7 prezzo uscita foto news: fotocamera Dual Lens ma non solo, tutte le caratteristiche tecniche del melafonino in arrivo