in

Giornate Musei Ecclesiastici 2016: il 1° e 2 ottobre due giornate di eventi e solidarietà

Al via la quarta edizione delle giornate dei Musei Ecclesiastici 2016. L’appuntamento è previsto per l’1 e il 2 ottobre 2016 e saranno previsti diversi eventi che porranno al centro il concetto e il tema portante della manifestazione, ovvero, lo scambio. Il motto, infatti, quest’anno sarà ‘Se scambio, cambio‘. Si tratta di un’iniziativa unica nel suo genere, dove la vera protagonista è proprio l’arte: durante le due giornate, infatti, verranno scambiate, analizzate e studiate importantissime opere in tutte Italia.

L’associazione che coordina il progetto è L’Amei – Associazione Musei Ecclesiastici Italiani – ed è stata fondata il 5 ottobre del 1996. Ad oggi coordinata più di 200 musei su tutto il territorio nazionale, i quali offrono la possibilità di visionare opere di inestimabile valore artistico: arte sacra, beni archeologici, arte contemporanea. Le giornate dei Musei Ecclesiastici hanno come scopo quello di sensibilizzare tutti i cittadini nei confronti dell’arte in ogni sua declinazione: sacra, storica, contemporanea. Al centro del progetto, oltre all’iniziativa di scambio, vi è la bellezza e l’alta qualità artistica delle opere in oggetto. I costi dei biglietti saranno di 1 euro per le persone in possesso del carnet e di 2 euro per il prezzo pieno a persona. In alcuni casi sarà possibile entrare gratuitamente dando una mano alla solidarietà. Qualche esempio? Al Museo della Cattedrale di Alba l’ingresso sarà libero in cambio di prodotti da destinare a persone bisognose; al Museo diocesano di Genova ogni visitatore che offrirà un pacco di pasta, un chilogrammo di zucchero o una scatola di biscotti riceverà in cambio una pubblicazione del Museo. E il cibo sarà destinato alla Caritas.

Fra le strutture che parteciperanno alle due giornate di ottobre ci sono: il Museo Diocesano di Catania che ha selezionato un’opera tra le sue collezioni con i quali i visitatori potranno interfacciarsi, mentre il Museo Tattile Multimediale esporrà una delle sue opere celebri che i visitatori non vedenti potranno toccare con mano. La Raccolta Lecarco di Bologna, invece, offrirà la possibilità di poter visionare le opere grafiche del celebre artista Federico Moroni: in questo caso, i partecipanti potranno scambiare un messaggio personale lasciandolo come biglietto o post-it. A Milano, la Galleria e Museo San Fedele propone uno scambio tra passato e presente: le opere dell’artista contemporanea Maria Lai ‘comunicheranno’ con gli antifonari di origine settecentesca, per un dialogo tra ciò che fu e ciò che è.

The Space in Between Marina Abramovic: I Misteri del Brasile, trama e data di uscita in Italia, le ultimissime

agevolazioni fiscali 2016 acquisto prima casa, agevolazioni fiscali 2016 prima casa, agevolazioni fiscali 2016 comprare prima casa, agevolazioni fiscali 2016 imposta di registro, imposta di registro, imposta di registro prima casa 2016,

Agevolazioni fiscali 2016, acquisto prima casa: l’imposta di registro