in

Giorno più corto dell’anno 2018, quando è? Tra scienza e tradizione

Ogni anno assistiamo all’accorciarsi delle giornate in inverno e all’allungarsi di queste ultime in estate. E la luce non è un aspetto di poco conto per la vita di tutti i giorni: di importanza capitale è ad esempio soprattutto per chi viaggia. Qual è il giorno più corto dell’anno in Italia? E quello più lungo?

«Santa Lucia: il giorno più corto che ci sia»

Secondo gli scienziati il giorno più corto si ha nel solstizio d’inverno, ossia il 21/22 dicembre, mentre quello più lungo nel solstizio d’estate: il 20/21 giugno. Ma perché cosa succede in questi giorni di così particolare? Allora, il 21/22 dicembre e il 20/21 giugno il sole raggiunge, nel suo moto apparente lungo l’eclittica, il punto di declinazione massima o minima. Nello specifico per la durata del dì è da osservare come nel periodo estivo si allarghi il cono di luce sulla terra. In precedenza abbiamo detto che il giorno più corto si ha il 21 o 22 dicembre, questo cosa vuol dire? Che la tradizione popolare secondo cui il dì più breve è il 13 dicembre, giorno di Santa Lucia, è sbagliata? Anche perché lo dice anche il proverbio: «Santa Lucia il giorno più corto che ci sia!». Come si può dare torto ad un detto? In realtà non è forse così sbagliato affermare che il 13 dicembre sia il giorno più corto. Scopriamo insieme perché … 

La spiegazione scientifica …

Nel valutare l’allungamento delle giornate si è più sensibili all’ora in cui tramonta il sole e fa buio rispetto al sorgere dello stesso. Quindi si è più attenti a sapere qual è il giorno in cui il sole tramonta prima (o dopo) rispetto al giorno in cui abbiamo meno luce (o più luce). Detto questo, la domanda sorge spontanea: il 20/21 dicembre sono anche i giorni in cui tramonta prima il sole? La risposta è negativa! In questi giorni fa buio più tardi, invece nel giorno di Santa Lucia il sole tramonta prima del solstizio d’inverno. In altre parole non si ha una perfetta simmetria tra l’ora in cui sorge il sole e l’ora in cui tramonta e dunque il giorno di tramonto minimo con quello di alba massima non coincidono.

Esiste naturalmente una spiegazione scientifica di tutto questo che va ricercata nella velocità con cui la terra compie il giro attorno al Sole (moto di rivoluzione). Il percorso che compie il nostro pianeta, come saprete, non è, infatti, circolare ma segue un’orbita ellittica e presenta un punto più vicino al Sole (Parelio) e uno più lontano (Afelio). Quando la terra si trova più vicino dal Sole, accelera il suo movimento, questo avviene per la seconda legge di Keplero. Il contrario si ha nella fase di Afelio. A contribuire invece alla posizione anticipata la legge di gravitazione universale di Newton (per questo il tempo in cui il sole illumina la terra è ridotto!). Per concludere con l’avvicinarsi del solstizio invernale i giorni in cui il sole tramonta prima sono quelli delle prime settimane di dicembre. Dunque, rientra anche il giorno di Santa Lucia.

leggi anche l’articolo —> Il Santo del giorno 7 dicembre: Sant’Ambrogio

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di UrbanPost e LuxGallery. Nasce a Frosinone il 13 febbraio del 1991, quando in Ciociaria la neve non si vedeva ormai da anni e l’Italia tirava un sospiro di sollievo per la fine della guerra del Golfo. Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 le viene conferito il riconoscimento di "Laureato Eccellente Sapienza" per il brillante percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly" e "SuccedeOggi" e riviste letterarie come "Carte Allineate", "Fillide" ed "Euterpe". Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

Rimini e San Marino, due corpi senza vita ritrovati in poche ore: imprenditore e farmacista morti in circostanze oscure

Firenze incidente ferroviario: cosa è successo, chi sono i tre operai feriti