in

Giovanna Rei malattia, dopo un polipo al colon un altro problema: «Mi hanno consigliato l’asportazione!»

Giovanna Rei, attrice napoletana, classe 1975, famosa per fiction di successo come Il bello delle donne, Elisa di Rivombrosa, Grandi domani, e serie tv più recenti quali Distretto di Polizia, Sotto copertura e Don Matteo, ha raccontato in un’intervista rilasciata ad Ok Salute di essere un medico mancato. La 44enne, che ha debuttato a teatro nel lontano 1995, ha raccontato, infatti, di avere un certo intuito: «Le mie amiche, ridendo, me lo dicono sempre. Certo, scherzano, ma non troppo, perché poi, quando capita loro di avere un problemino di salute, mi telefonano per chiedere «consulti». Ovviamente non sono un dottore, ma devo dire che spesso e volentieri le mie valutazioni coincidono con le diagnosi e le prescrizioni degli specialisti veri, a cui indirizzo le ragazze. (…) Del resto, da bambina mi era anche venuta l’idea di un futuro in camice bianco, poi ho preso strade più… spensierate!». 

Giovanna Rei malattia: «La parola d’ordine deve essere prevenzione!»

Nel corso dell’intervista Giovanna Rei ha parlato per la prima volta di un suo problema di salute e ha deciso di condividere la sua esperienza proprio perché altre persone si decidano a fare prevenzione: «A me ha salvato la vita. Eravamo nel 2006 e io stavo parlando con una conoscente di mia madre intenta a combattere un brutto male. Alla mia domanda su come se ne fosse accorta, rispose: «Da piccole tracce di sangue nelle feci». Peccato che capitasse anche a me… «Devi subito andare a fare una colonscopia», intervenne mamma, decisa come sempre. Ma io non ne volevo sapere: una mia amica mi aveva raccontato quanto fosse doloroso e imbarazzante questo esame. Tenni duro per mesi, finché la sofferenza ebbe la meglio sulla paura!», ha raccontato l’attrice.

«Mi venne consigliata l’asportazione preventiva della tiroide!»

«Nel mio colon aveva preso residenza un polipo abbastanza grande e che andava assolutamente tolto, fu la diagnosi del test (che, con le odierne tecnologie e grazie anche alla sedazione, alla fine non si rivelò quell’incubo che temevo). L’intervento, oltre alla classica polipectomia, comprese anche, a scopo ulteriormente preventivo, la resezione del sigma, una parte dell’intestino, ma, per fortuna, poi tutto finì lì. «Se avesse aspettato altri sei mesi, avrebbe dovuto sottoporsi a chemioterapia», mi spiegò il chirurgo. Avessi fatto la colonscopia sei mesi prima, invece, probabilmente mi sarei evitata la doppia operazione!», ha concluso Giovanna Rei, che ha riferito di avere anche un altro problema di salute: un importante nodulo tiroideo comparso tre anni fa. «Dopo essermi sottoposta all’agoaspirato, il prelievo di materiale biologico attraverso un sottilissimo ago, mi venne consigliata l’asportazione preventiva della tiroide!», ha raccontato l’attrice partenopea, che grazie ad uno specialista è riuscita ad evitare l’intervento chirurgico: «Oggi la tiroide è al suo posto, costantemente monitorata!». 

leggi anche l’articolo —> Rocco Papaleo malattia: «Mi ha permesso di sviluppare uno sguardo diverso!»

Temptation Island Vip scoop, comportamento inedito di una protagonista: preparate i pop corn!

Palermo, droga a Borgo Vecchio: 18 arresti oggi, anche baby pusher