in

Giovanni Bertini è morto, il calcio in lutto: l’ex difensore era malato di Sla

Addio a “Giovannone”, così era stato ribattezzato Giovanni Bertini, possente difensore italiano, malato di Sla, che da più di un anno era finito in sedia a rotelle. L’ex calciatore romano è morto stamani, 3 dicembre 2019, nella capitale in una clinica, dove era ricoverato proprio per via della malattia, che gli era stata diagnosticata nel 2016. L’ennesima vittima della Sla aveva solo 68 anni.

Lutto nel calcio, addio a Giovanni Bertini, il difensore-gladiatore che vestì con orgoglio la maglia giallorossa

Una lunga carriera la sua, che ha vissuto il massimo splendore negli anni ’70. Giovanni Bertini ha giocato con le squadre più forti: Roma, Fiorentina, Ascoli, Catania e Benevento. Ha totalizzato complessivamente 54 presenze in Serie A e 29 in Serie B. Un giovane, cresciuto nell’Ostiense, che riuscì ad arrivare con la determinazione alla Roma di Alvaro Marchini e ad esordire in Serie A non ancora diciannovenne, il 14 dicembre 1969, in Fiorentina-Roma, partita che terminò con un meritato 2-2. La sua attività da calciatore continuò poi all’Arezzo. Rientrato alla Roma, collezionò 20 presenze nelle due stagioni successive prima di entrare nel club del Taranto. Il carattere indomito e l’aspetto massiccio, più da gladiatore quasi, che da calciatore, hanno reso Giovanni Bertini uno dei volti più amati del calcio. Un “difensore roccioso”, come scrive “Il Resto del Carlino”, di quelli che piacevano al mister Carletto Mazzone che continuava a ripetergli: «Colpisci tutto quello che si muove». E proprio all’allenatore 82enne Giovanni Bertini era grato, fu tra i primi a credere in lui.

Il tweet della Roma dedicato all’ex calciatore

Prima che nel giugno 2016 i medici gli diagnosticassero la sclerosi laterale amiotrofica, Giovanni Bertini era stato anche opinionista, tra le altre emittenti, di Tv2000. Su Twitter la squadra della Roma ha dedicato un post all’ex calciatore con una sua foto: “L’AS Roma piange la scomparsa di Giovanni Bertini difensore che vestì la maglia giallorossa tra il 1969 e il 1974. Ai familiari va il cordoglio da parte del Club”. 

leggi anche l’articolo —> Carlo Croccolo è morto, addio al grande attore napoletano, “spalla” e “voce” di Totò

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di "UrbanPost". Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 riceve il riconoscimento di "Laureato Eccellente" per il suo percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly", “SuccedeOggi" e “LuxGallery”. Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

Giulia Arena Instagram, vestita di sola luce è “poesia”: «Bellezza raffinatissima»

Nathaly Caldonazzo Instagram, bikini ridottissimo alla spa rivela un ‘capolavoro’: «Desiderio proibito»