in

Giro d’Italia 2015 21ª tappa: a Milano Keisse beffa i velocisti nel giorno di Contador

Si chiude oggi, con la passerella di 171 Km da Torino a Milano, il Giro d’Italia 2015. Frazione completamente pianeggiante, scenario adatto per i velocisti che ancora si contendevano la prestigiosa maglia rossa del leader della classifica a punti. Ma Keisse Durbrige rovinano per la seconda volta i piani dei velocisti sorprendendo tutti, tutto ciò a vantaggio di Giacomo Nizzolo che conquista la maglia rossa. La spettacolare 98ª edizione, forse una delle più dure degli ultimi 20 anni, è stata vinta con grande merito dallo spagnolo Alberto Contador, che si aggiudica il secondo trionfo al Giro d’Italia, anche se il capitano della Tinkoff Saxo sente suo anche il Giro del 2011, revocatogli a causa di una presunta assunzione di sostanze dopanti. Il Giro d’Italia 2015 è stato positivo per i colori italiani: sono nove le vittorie di tappa per corridori azzurri soprattutto grazie a Fabio Aru secondo in generale, leader della classifica che premia il miglior giovane e vincitore di due tappe.

Alcuni corridori hanno tentato la fuga: Richeze, Gilbert, grande protagonista con due vittorie, Dillier e Burghardt, ma il gruppo non ha concesso molto spazio e infatti i battistrada sono riusciti a evadere soltanto per 8 Km. Passerella vera e propria per la Tinkoff Saxo del vincitore Alberto Contador che ha guidato il gruppo per i primi due passaggi all’interno del circuito finale (7 giri da 5.300) prima dell’arrivo posto in Corso Sempione.

La corsa si accende quando Keisse e Durbridge scattano ai -30 Km dall’arrivo e riescono a guadagnare rapidamente una trentina di secondi sul gruppo maglia rosa. I due in testa mantengono un’andatura molto elevata e con un grande accordo riescono ad arrivare al traguardo e giocarsi la vittoria di tappa, sfruttando il poco accordo tra le squadre dei velocisti. Il Giro d’Italia 2015 è stato il giro delle sorprese e così doveva essere anche in quest’ultima tappa, chi pensava che il gruppo sarebbe arrivato compatto è stato smentito da Iljo Keisse che trionfa sul traguardo di Milano battendo il compagno di fuga Durbrige, regalando così la prima vittoria alla Etixx Quick Step.

50 sfumature di nero

50 sfumature di grigio: scene inedite con Mr Grey

Sarri Empoli calciomercato

Sampdoria ultimissime: per il dopo Mihajlovic in lizza Sarri, Donadoni e Paulo Sousa