in

Giro d’Italia 2015 nona tappa: fantastico Tiralongo, Contador resiste in Maglia Rosa

La nona tappa del Giro d’Italia 2015, da Benevento a San Giorgio Del Sannio allungata per problemi di viabilità a 224 Km, si è rivelata tappa adatta a fughe da lontano. Tappa infima con tre salite non da poco, 4000 metri totali di dislivello, da affrontare con le gambe stanche dalle fatiche dei giorni precedenti. Sono due i Gpm di giornata: Monteterminio,  seconda categoria, 20 Km di salita 4,2% pendenza media con punte al 9% e poi Colle Molella, prima categoria, 9,5 Km di salita pendenza media del 6,3% con punte del 9,5 Km. Tutto questo a 60 Km dal traguardo, in seguito i corridori arriveranno ai piedi del Passo Serra 3,6 Km di salita posti a 5,5 Km dal traguardo.

Come di conseuto in questo Giro d’Italia 2015 è arrivata al traguardo la fuga da lontano. Al Km 60 sono 11 i corridori che tentano la fuga: Herrada (Movistar), Tiralongo (Astana), Betancur (Ag2r), Moinard (Bmc), Elissond (Fdj), Geschke (Giant-Alpecin), Hesjedal e Slagter(Cannondale-Garmin), Belkov (Katusha), Colbrelli (Bardiani), Kruijswijk (Lotto Nl). Sulle Colle Molella è Slagter a cercare l’azione solitaria che lo porta ad un vantaggio massimo di 1’45” dagli ex compagni di fuga e 5′ sul gruppo Maglia Rosa Alberto Contador.

Ma è sulla salita finale del Passo Serra si accende la tappa: all’inseguimento di Slagter si lancia Tiralongo, che riesce a portarsi abilmente sull’olandese; mentre Aru ci prova sul punto più duro dell’ascesa: Contador risponde subito e insieme a lui il fedele compagno di Aru, Mikel Landa. Richie Porte è apparso leggermente in difficoltà sull’attacco della maglia bianca, lo stesso tasmaniano non sembra voler aiutare a staccare il colombiano Uran, sciolto completamente. Ai -4 Km Paolo Tiralongo corona la sua maeravigliosa azione staccando l’olandese Slagter e trionfa sul traguardo di San Giorgio. Secondo Kruijwijk a 21″, terzo Geschke. Ai 100 metri lancia la volata Aru che riesce a guadagnare un secondo sulla maglia rosa Contador con un bellissimo sprint, e poi si commuove per la vittoria dell’amico fraterno Tiralongo. Sul traguardo la dedica del siciliano Tiralongo va a tutta la gente del Sud.

Seguici sul nostro canale Telegram

Amici 14 diretta 16 maggio 2015

Amici 14 news, Luca Tudisca su Facebook: il messaggio post eliminazione

Il Segreto facebook 17 maggio

Programmi Tv oggi, domenica 17 maggio: Benvenuto Presidente e il Segreto