in

Giro d’Italia 2015 ottava tappa: impresa di Intxausti, Contador ancora in Maglia Rosa

Il Giro d’Italia 2015 è entrato nel vivo con l’ottava tappa, partita questa mattina da Fiuggi e giunta a Campitello Matese dopo 186 Km. Due le salite veramente impegnative di questa frazione: il primo è quello di seconda categoria di Forca d’Acero, lungo 28 Km con una pendenza media del 5% con punte dell’8%, con dislivello di 1294 metri. Dopo una lunga discesa e alcune discese il gruppo, a 13 Km dal traguardo, si trova di fronte l’ascesa verso Campitello, con dislivello totale di 900 metri, pendenza media del 6,9% con picchi del 12%. Prova importante per valutare le condizioni della Maglia Rosa Alberto Contador dopo la caduta di Castiglione della Pescaia.

Contador dimostra la sua buona condizione sprintando al traguardo volante di Sora a 135 Km dal traguardo che gli consente di guadagnare 2″ di abbuono. Sin dai primi chilometri si susseguono scatti e controscatti, ma la fuga giusta parte ai piedi di Forca d’Acero: Kruijswijk (Lotto Nl) scollinato con 1’20” di vantaggio su Pellizzotti (Androni-Sidermec) Betancur (Ag2R) alle loro spalle un gruppetto di inseguitori composto da Bongiorno, Samoilau, Reichenbach, Niemec a lungo Maglia Rosa virtuale, Intxausti, Finetto, Danielsson, Zakarin, Vandewalle. Il gruppo Maglia Rosa ha scollinato sulla vetta di Forca d’Acero con 7’50” di ritardo, arrivando a un vantaggio massimo di quasi 10′.

Giunti ai piedi della salita con un vantaggio di poco superiore ai 3′ i tre fuggitivi al comando (Betancur, Kruijswijk e Vandewall) sono stati raggiunti, grazie al grande lavoro dell’Astana di Aru che ha tirato il gruppo Maglia Rosa ad un’andatura sfrenata. Il primo ad attaccare ai -5 è Aru sul quale riescono a riportarsi, con fatica, Contador, Porte, Uran con l’altro Astana Landa, il quale avuto il permesso del suo capitano, è partito come un razzo per andare a prendere lo spagnolo Intxausti, testa della corsa. Ma Landa non riesce a prendere Intxausti autore di una prova meravigliosa e vittoria meritata per lo spagnolo con 19″ di vantaggio su Landa, terzo Reichenbach, quarto Aru che ha provato in ogni modo a staccarsi di dosso la Maglia Rosa Contador, ma non c’è stato niente da fare.

 

 

Amici di Maria De Filippi Elisa

Programmi Tv oggi, sabato 16 maggio: Amici 14 e Castle

Gomorra 2 la serie: nuovo look per Salvatore Esposito