in

Giro d’Italia 2015 sesta tappa: vince Greipel in volata, Contador rimane in Rosa

La sesta tappa del Giro d’Italia 2015, da Montecatini a Castiglione della Pescaia lunga 183 Km, è stata una tappa di “riposo” per il gruppo dopo le faticose tappe dei giorni scorsi. Questa sesta tappa del Giro d’Italia è dedicata a una vera e propria leggenda del ciclismo italiano: Alfredo Martini, grande corridore e storico commissario tecnico della nazionale italiana dal 1975 al 1997. L’arrivo posto a Castiglione della Pescaia è ideale per i velocisti ma, nonostante questo, fin dal km 0 vari corridori provano a lanciare la fuga giusta. Dopo 4 Km sono Rutkiewicz (CCC) e Grosu (Nippo-Vini Fantini), sui quali dopo pochi chilometri si portano altri tre corridori: Malaguti (Nippo-Vini Fantini), Bandiera (Androni-Sidermec) e Marangoni (Cannondale-Garmin).

I 5 fuggitivi hanno raggiunto un massimo vantaggio di 5’04”, ma le possibilità di vittoria per i velocisti non sono moltissime, per questo motivo le loro squadre si sono messe in testa al gruppo maglia rosa a fare l’andatura al fine di recuperare sui fuggitivi. Il gruppo non ha alcuna intenzione di far arrivare in fondo la fuga e sono soprattutto la Lotto Soudal e il Team Giant Alpecin si mettono in testa al gruppo per dettare il ritmo. Per questo motivo anche i fuggitivi erano a conoscenza del fatto che la loro fuga non sarebbe andata in porto, sarebbe stata soltanto questione di chilometri.

Per i 5 battistrada i sogni di gloria si infrangono a meno di 15 Km dal traguardo di Castiglione della Pescaia, dopo aver dato tutto in quasi 170 Km di fuga. Troppo forte l’andatura imposta dal gruppo e troppo forte la voglia delle squadre dei velocisti di arrivare all’arrivo in volata. Una volata lunga 1 Km è stata letteralmente da Andrè Greipel, grazie al grande lavoro della sua squadra, secondo Pelucchi. Da segnalare una caduta ai 300 metri dall’arrivo di Daniele Colli a causa di uno scontro con uno spettatore, coinvolta anche la Maglia Rosa Alberto Contador.

Seguici sul nostro canale Telegram

Cristiano Ronaldo non ha donato 5 mln al Nepal, arriva la smentita

arredare con le candele

Relax e atmosfera con le candele