in , ,

Giro d’Italia 2017 positivi al doping Stefano Pirazzi e Nicola Ruffoni

Gelo sul Giro d’Italia 2017 a poche ore dalla partenza dell’edizione numero 100: Stefano Pirazzi e Nicola Ruffoni, ciclisti della (Bardiani-Csf) sono risultati positivi al doping in seguito ad un controllo effettuato al di fuori della competizione. Secondo l’UCI, l’Unione Ciclistica Internazionale, i test sui due corridori avrebbero evidenziato la presenza nel sangue di GHRPs, un ormone peptidico liberatore dell’ormone della crescita.

Si tratta di un brutto colpo per il Giro d’Italia 2017 e sopratutto per il ciclismo nostrano visto che Stefano Pirazzi e Nicola Ruffoni fanno parte di una squadra composta solamente da ciclisti italiani, presenti alla Corsa Rosa come vincitori della Coppa Italia. Intanto entrambi i ciclisti sono stati esclusi dal Team, così come si legge in una nota della Pro Cycling Team Bardiani-CSF.

Anche l’organizzazione del Giro ha affidato il commento di quanto accaduto ad una nota: “La Direzione del Giro d’Italia, a seguito della sospensione dei due corridori Nicola Ruffoni e Stefano Pirazzi della Bardiani CSF da parte dell’UCI, riconferma con fermezza il proprio supporto alla CADF (Cycling Anti-Doping Foundation) dell’UCI nella lotta al doping in tutte le sue forme e modalità. Da parte sua, qualora anche le controanalisi dovessero dare esito positivo, la Direzione stessa ed RCS Sport si riservano di tutelare in tutte le sedi opportune l’immagine ed il buon nome del Giro d’Italia.”

PRINCIPE FILIPPO GAFFE

Principe Filippo di Edimburgo gaffe: le battute più esilaranti del marito della Regina Elisabetta

riforma pensioni 2018

Pensioni 2017 news: Ape e Quota 41, tutte le novità sull’incontro tra Governo e sindacati