in ,

Giuditta Perna è morta, il corpo ritrovato in mezzo metro d’acqua

Il corpo di Giuditta Perna, la ragazza originaria di Calitri– ma residente nel vicino comune lucano di Ruvo del Monte– scomparsa misteriosamente nei pressi del fiume Ofanto, tra Aquilonia e Andretta, sarebbe stato rinvenuto in mezzo metro d’acqua e non sul greto del fiume, come inizialmente diffuso dai media.

I carabinieri avrebbero notato un indumento rosso che emergeva dall’acqua, indumento che avrebbe rivelato la presenza del cadavere di Giuditta, nascosto tra i rovi e le sterpaglie. La ragazza era completamente vestita e aveva gli stessi indumenti del giorno della scomparsa, il 21 gennaio scorso.

La zona era stata perlustrata nei giorni scorsi palmo a palmo senza dare alcun esito. La ragazza aveva lasciato la sua auto aperta a poche decine di metri dal fiume Ofanto, dove poi è stata ritrovata: dentro la macchina c’erano anche la borsa e i documenti ma non il cellulare, che dal giorno della scomparsa risultava essere spento.

Michele Buoninconti arrestato per omicidio premeditato

Elena Ceste uccisa in casa: gli indizi che hanno portato all’arresto del marito

Velasco e Iacopo

Anticipazioni Centovetrine 29 gennaio: la vera identità di Velasco