in ,

Giulia Latorre: la figlia del marò farà un cortometraggio sull’omosessualità

In Italia ci sono persone omofobe, purtroppo esistono e non possiamo farci nulla, dobbiamo andare avanti ed ignorarle“, così Giulia Latorre figlia del marò. La ragazza è tornata a parlare di omosessualità dopo il coming out pre unioni civili. Durante un’intervista a Radio Cusano Campus Giulia ha annunciato la sua presenza in un cortometraggio che avrà come tema principale il mondo dell’omosessualità.

A breve a Taranto gireremo un cortometraggio dove prenderò parte – così Latorre sulla sua partecipazione e sul contenuto del Corto – Un bel progetto, che abbiamo deciso di sostenere, perché viene trattato l’amore, sotto ogni punto di vista e al di là del giudizio delle persone. La storia di due ragazze che si incontrano e si innamorano, anche se alcune loro amiche cercheranno di ostacolarle. Abbiamo utilizzato questa metafora proprio per risaltare le difficoltà che la società ci impone per non farci vivere liberamente i nostri sentimenti“.

Ma l’argomento dell’intervista si sposta velocemente sul coming out di GiuliaCapita in molte situazioni che amici si mettano contro una persona solo perché questa è omosessuale. Per questo stiamo cercando di sensibilizzare tutti. Se qualche amica mi ha abbandonato dopo il mio coming out? No, io non ho mai avuto problemi, tutta Taranto già sapeva come la pensavo da questo punto di vista“. La dichiarazione della ragazza a pochi giorni dal Family day fece molto discutere, ma adesso, dopo smentite e nuove affermazioni, sembra che Giulia Latorre abbia trovato la serenità necessaria per diffondere il messaggio d’amore sull’uguaglianza tra etero e omo.

maddie mccan nuove indagini

Maddie McCann avvistamento in Paraguay, testimone: “È lei, stessi occhi”

Passaporto smarrito prima della partenza o rubato: ecco cosa fare