in

Giulia Valentina: chi è la ragazza da 504.000 followers su Instagram

Giulia Valentina è nata il 15 ottobre del 1990 e, all’alba dei suoi ventotto anni, ha raggiunto e superato sulla piattaforma digitale Instagram, il mezzo milione di followers. Scrive articoli di lifestyle per Grazia, ha ottenuto uno spazio tutto suo all’interno del canale privato RealTime, proponendo un format intuitivo ed originale, impartito lezioni sul modo di comunicare sui social media in svariate università. Ciò che caratterizza di più il suo excursus da giovane imprenditrice di sé stessa sono i suoi followers, con i quali la instagrammer ha instaurato un rapporto di confidenza e di intesa e con cui condivide giornalmente contenuti stimolanti ed inusuali rispetto al panorama offertoci solitamente da social come Instagram.

«Ho frequentato la scuola Americana dall’asilo al liceo. Sappiate che userò questa esperienza per giustificare tutti i miei errori grammaticali nella lingua italiana per il resto della mia vita»

Queste le parole usate dalla Valentina, assolutamente grammaticalmente corretta, per descriversi attraverso la biografia del giornale femminile Grazia, lasciandoci intuire da subito la sua autoironia e la sua sfacciataggine.
Giulia Valentina propone per il giornale articoli di lifestyle dai titoli inusuali come “Cose che non sai di avere in comune con i cacciatori di Inuit” o “Come sembrare ricchi e felici sui social network”.
La chiave del suo successo online risiede proprio in questo, trattare tematiche a sfondo culturale con estrema leggerezza ed umorismo sottile, ma anche prendersi gioco di tutte quelle influencers che si prendono troppo sul serio. A conferma di ciò possiamo citare due strane e brillanti attività che esplicano appieno un “random act of kindness”, un casuale atto di gentilezza, da parte della giovane torinese nei confronti dei propri seguaci.
La prima, nata quasi per gioco su Instagram, in cui Giulia ha invitato i propri followers a prendere un caffè in un bar dove lei stessa aveva lasciato un conto aperto, mettendo così in atto la famosa filosofia del caffè sospeso, tipica delle regioni meridionali, secondo cui si entra in un bar e si ordina un caffè sospeso, cioè se ne pagano due ma se ne riceve uno, così da lasciare un caffè pagato per il prossimo cliente (l’iniziativa ha totalizzato un totale di 1.139 caffè offerti in due giorni).
La seconda adottava il medesimo principio adoperato però per fini culturali, al posto del caffè infatti sono stati previsti dalla Valentina dei biglietti per una mostra, che grazie a lei ha registrato il tutto esaurito in pochissime ore.

Impossibile resisterle

Giulia Valentina non è soltanto bella ed affascinante, crea contenuti interessanti ed ha un’inventiva tale da permetterle di riuscire a farsi largo in mezzo allo stuolo di influencers tutte uguali che popolano Instagram. Si distingue dalla massa in quanto voce fuori dal coro, contraria ad ogni genere di beverone alimentare dimagrante sponsorizzato da tutte le VIP social, così come recita anche la bio nel suo profilo “Sono presenti inserimenti di prodotti a fini commerciali. Ma non Fittea.”  avendo un impatto estremamente positivo sui giovanissimi che navigano in rete e una personalità tutta da scoprire per chi non la conosce ancora.

UrbanPost consiglia la lettura di: Quanto guadagna Paolo Bonolis? Il suo cachet e quello di altri VIP milionari

 

 

allerte meteo oggi

Meteo prossime ore: allerta meteo al Sud, arancione in Calabria

Sarnano, incendio in casa nella notte: morti madre e figlio