in ,

Giuliano Poletti figlio, minacce di morte al giornalista: ecco cosa è successo

Le frasi infelici del Ministro Giuliano Poletti rischiano di costare caro. A quasi tre settimane di distanza, infatti, continuano a registrarsi minacce nei confronti del figlio, Manuel, giornalista di 42 anni. Secondo quanto riportato da Il Fatto Quotidiano, infatti, sarebbero stati spediti tre proiettili calibro 9 presso la redazione del settimanale Setteserequi, di cui Manuel Poletti è direttore. Insieme ai bossoli sarebbe stata corredata una lettera: “Ti ammazziamo, guardati alle spalle.” Inoltre, sembrerebbe che insieme alle frasi e i proiettili sia stata inviata anche una foto del giornalista ritagliata da un articolo di stampa.

—> L’INTERVISTA ALLA GIORNALISTA CHE HA RISPOSTO A POLETTI

Il nuovo episodio di minacce a Manuel Poletti ha portato la Prefettura ad aumentare il servizio di vigilanza al quale il figlio del Ministro era già sottoposto dopo le minacce di morte ricevute su Facebook e via mail prima di Natale. “Le indagini erano già iniziate allora – commenta il giornalista – ho piena fiducia nelle forze dell’ordine.”

Riforma delle pensioni Giuliano Poletti ministro del Lavoro

“Questo fatto mi preoccupa, ma mi sforzo di rimanere sereno. Continueremo a fare il nostro lavoro e se possibile con maggiore determinazione. Non ci facciamo intimidire, chiaro che certi fatti preoccupano ed è difficile restare indifferenti”. ha commentato Manuel Poletti.

robot

In Giappone si assumono nuovi impiegati: segni particolari? Un chip per l’intelligenza artificiale

Ed Sheeran canzoni 2017: Taylor Swift si complimenta per i due nuovi brani