in ,

Giulio Regeni: ecco chi lo denunciò in Egitto

A quasi un anno dalla morte di Giulio Regeni arrivano interessanti news su uno dei casi più spinosi di politica estera del 2016 a cui ha dovuto far fronte l’attuale Presidente del Consiglio italiano, ovvero Paolo Gentiloni. Nella giornata di ieri, infatti, l’Huffington Post arabo ha intervistato Mohamed Abdallah, uno dei leader del sindacato indipendente egiziano dei venditori di strada. In passato era stato legato al caso dell’uccisione di Giulio Regeni. Nell’intervista, infatti, Abdallah ha detto di avere denunciato Regeni al ministero degli Interni egiziano. Il motivo? “Faceva domande strane e stava con gli ambulanti per le strade, interrogandoli su questioni che riguardano la sicurezza nazionale.”

—> GIULIO REGENI: TUTTE LE NEWS SUL CASO EGIZIANO

Mohamed Abdallah ha sottolineato di aver denunciato Giulio Regeni: “Sì, l’ho denunciato e l’ho consegnato agli Interni e ogni buon egiziano, al mio posto, avrebbe fatto lo stesso. Siamo noi che collaboriamo con il ministero degli Interni. Sono loro che si occupano di noi ed è automatica la nostra appartenenza a loro. Quando un poliziotto viene a festeggiare con noi a un nostro matrimonio, mi dà più prestigio nella mia zona.”

—> TUTTE LE ULTIME NEWS CON URBANPOST

Abdallah ha raccontato di avere incontrato Regeni sei volte e di avere parlato con lui al telefono in diverse occasioni: “L’ultima volta che l’ho sentito al telefono è stato il 22 gennaio, ho registrato la chiamata e l’ho spedita agli Interni.” Regeni è scomparso tre giorni dopo: stava andando a una festa di compleanno di un amico organizzata vicino a piazza Tahrir, la piazza più importante del Cairo.

Paola Caruso e Alessia Macari

Paola Caruso e Alessia Macari: la pace dopo Selfie e i post sui social

Tevez Cina stipendio

Tevez Shangai Shenua, è ufficiale: sarà il giocatore più pagato, ecco quanto guadagnerà