in

Giusy Ferreri malattia: sottoposta a due operazioni per la sindrome di Wolff-Parkinson-White

Al via questa sera, 21 settembre 2019, su Canale 5, la prima stagione di Amici Celebrities, la versione Vip del noto talent show, che sarà condotto non da Maria De Filippi (ci sarà solo oggi), ma da Michelle Hunziker. Tra gli ospiti dell’appuntamento ci sarà la cantante Giusy Ferreri, tornata a fiorire proprio grazie a Queen Mary, che l’ha scelta nel 2018 come insegnante di canto ad Amici nip. Quello stesso anno la cantante palermitana è stata ospite al 68° Festival di Sanremo, poi ha lanciato il singolo Amore e capoeira, che l’ha resa l’artista con più settimane alla numero uno in Italia. A gennaio 2019 ha pubblicato il singolo Le cose che canto. E anche sentimentalmente la vita è tornata a sorriderle, dopo un periodo difficile, che l’ha costretta ad un intervento alle corde vocali: nel 2017 Giusy Ferreri è diventata madre di Beatrice, frutto della relazione col geometra Andrea Bonomo.

Giusy Ferreri e l’intervento nel 2011: polipo alle corde vocali

Dopo il successo inarrestabile all’indomani della vittoria ad X-Factor Giusy Ferrari, che vanta una voce dal timbro inconfondibile, ha dovuto subire nel 2011 una delicata operazione alle corde vocali. Alla cantante è stato diagnosticato, infatti, un polipo. Un corpo estraneo che le stava creando non pochi fastidi, tanto a livello fisico quanto psicologico. Del resto Giusy Ferreri appartiene a quella schiera di artisti che lavora con la voce e seguendo questa logica appare comprensibile il suo duro sfogo sui social pubblicato all’epoca dell’intervento: «Il mio sistema nervoso è a pezzi anche perché in tre anni e mezzo mi rendo conto di avere un team alle spalle che porta avanti le proprie esigenze senza salvaguardare le mie. Pertanto questa situazione mi sta portando ad avere il coraggio di mandare affanc**o tante persone che fingono il rispetto celandola con ipocrita educazione mentre io mi ritrovo ad essere l’impulsività fatta a persona con tanto di trasparenza e lealtà. La verità non mi ha mai fatto paura nella mia vita ed è anche quello per cui lotto e scrivo nei miei testi. Probabilmente questa reazione sarà causa anche di un’ulteriore mia assenza!». Quei mesi difficili non sono ormai che un lontano ricordo. Quello del polipo alle corde vocali però non è stato il solo problema di salute con cui ha dovuto fare i conti Giusy Ferreri.

Giusy Ferreri malattia: sottoposta a due operazioni per la sindrome di Wolff-Parkinson-White

Come dichiarato qualche anno fa da lei stessa a OK salute e benessere, è nata con una patologia da anomala conduzione cardiaca: la sindrome di Wolff-Parkinson-White, la quale le è stata diagnosticata all’età di otto anni a seguito di un attacco di tachicardia parossistica. Questa malformazione l’ha fatta svenire proprio mentre si trovava per la prima volta a registrare la sua musica: «Di quel giorno ricordo solo la felicità di trovarmi per la prima volta in uno studio di registrazione. Un attacco improvviso di tachicardia, poi il buio. So di aver emesso uno strano gemito, una sorta di spasmo e di essere caduta a terra svenuta: l’ossigeno non era arrivato al cervello e mi aveva provocato una sincope. Il motivo? Sono nata con una malformazione cardiaca che mi ha sempre comportato tachicardie anomale. All’inizio, però, quel disturbo era stato diagnosticato come semplice soffio al cuore, molto comune nei bambini e destinato a scomparire spontaneamente con l’ adolescenza!».

«Mi capita ancora adesso, anche se sempre meno, ma si tratta di una reazione emotiva!»

«Più facevo sforzi e più il mio cuore si metteva a fare il matto, quindi dovevo starmene il più tranquilla possibile: che tristezza guardare le mie compagne di scuola che si scatenavano durante l’ora di educazione fisica, e rinunciare alla gite scolastiche perché troppo rischiose…», ha proseguito Giusy Ferreri, che è stata sottoposta a due operazioni: «Il primo intervento non è andato a buon fine, perché il tessuto da rimuovere era in una posizione difficile, troppo all’interno del cuore, mentre un paio di settimane dopo, il secondo, con una tecnica più potente ed efficace, mi ha risolto la vita. Tre ore di intervento, tre giorni di ricovero ed ero un’altra donna. Che finalmente a 21 anni usciva dall’incubo. Nei due anni successivi, nei periodi faticosi, ho avvertito ancora delle leggere scariche, con il battito che accelerava. Mi capita ancora adesso, anche se sempre meno, ma si tratta di una reazione emotiva!».

Niente stress né sforzi, una vita salutare: «Ho il mio trucchetto!»

Per questo Giusy Ferreri deve evitare sforzi e stress eccessivo: «Mi difendo con la respirazione: grazie a una tecnica che mi hanno insegnato, riesco a gestire bene le mie tachicardie emotive da esibizione o da diretta tv, anche perché non sono più dovute al problema di prima!». Conclusione? La cantante cerca di condurre una vita salutare e persino ai concerti non cede alla tentazione di scatenarsi: «Ho escogitato un trucchetto: indosso tacchi altissimi così non posso esagerare. Geniale, no?».

leggi anche l’articolo —> Giusy Ferreri età, altezza, peso, vita privata: tutto sull’artista che torna a Sanremo 2017 (FOTO)

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di "UrbanPost". Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 riceve il riconoscimento di "Laureato Eccellente" per il suo percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly", “SuccedeOggi" e “LuxGallery”. Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

Cesena incidente ferroviario, 13enne investita sui binari: si sarebbe suicidata

Massimiliano Varrese: età, peso, altezza, carriera e vita privata del concorrente di “Amici Celebrities”