in

Glee: ricordo di Cory Monteith ad un anno dalla sua morte

Esattamente un anno fa, il 13 luglio 2013, Cory Monteith veniva stroncato da un mix letale di eroina e Champaign: il famoso Finn Hudson della serie americana Glee, fu ritrovato senza vita a soli 31 anni nella stanza di un hotel a Vancouver. A ricordarlo nel primo anniversario della sua tragica e prematura scomparsa è stato il padre Joe, durante un’intervista rilasciata a ET Canada.

ricordo di Cory Monteith dopo un anno dalla tragica scomparsa

“Mi manca sempre molto e sento ancora tanto il senso di vuoto che ha lasciato dentro di me. Cory era un ragazzo simpatico e travolgente, se eri in una stanza con lui non potevi che sorridere. Amava la vita ed è anche per questo che non riesco ancora a credere che sia andata a finire così”. Queste le commosse parole del genitore che, a causa di screzi con l’ex moglie e madre dell’attore, non riuscì ad essere presente il giorno del funerale di Cory.

Amici, fan e colleghi hanno riempito le bacheche dei social network per commemorare l’artista, strappato alla vita che tanto amava da un male che aveva tentato più volte di combattere invano. Ryan Murphy, creatore di Glee, su Twitter ha postato uno scatto con il nome di Monteith, il suo anno di nascita e quello di morte, corredato dal semplice messaggio “Miss You”. Manca all’appello invece Lea Michele, volto della popolare Rachel Berry compagna sul set e nella vita di Cory: per ora l’attrice non ha condiviso con il mondo il suo dolore, ma si è unita al cordoglio della collega Becca Tobin, che ha perso il fidanzato qualche giorno fa.

Moto Gp Lorenzo Rossi

Gran Premio di Germania Motogp: podio iberico e il nono successo di Marc Marquez

SuperPippo

Milan: le regole ferree dell’allenatore Pippo Inzaghi