in

Gliimpse su iPhone e Apple Watch gestirà le cartelle cliniche degli americani

Una nuova startup californiana è stata acquistata da Apple. Si tratta di Gliimpse, società nata tre anni fa e specializzata nella gestione virtuale delle cartelle cliniche d’oltreoceano. L’accordo, già concluso all’inizio del 2016, non aveva ancora trovato una conferma fino a lunedì scorso quando il colosso americano ha dato conferma ufficiale dell’acquisizione.

Apple compra aziende tecnologiche più piccole di tanto in tanto, e generalmente non discutiamo il nostro scopo e piani”, ha fatto sapere un portavoce di Apple.
Gliimpse è un servizio gratuito a tutti i consumatori, la società guadagna grazie ai fornitori di assistenza sanitaria e ai sviluppatori di software che pagano il software per usufruire dei servizi di condivisione dei dati. Apple ha già a sua disposizione un repository (un archivio di dati) che memorizza informazioni dai dispositivi brandizzati.

Ora grazie a Gliimpse, la Mela Morsicata, avrà la possibilità di costruire una piattaforma per le cartelle cliniche elettroniche – lo rivela Brandon Ballinger, co-fondatore di Cardiogram, app di Apple Watch che tiene traccia della frequenza cardiaca di chi la indossa – Un grande vantaggio di Apple che ora potrà farlo all’interno del proprio sistema operativo.

lettera anonima caso piscaglia

Guerrina Piscaglia news, lettera anonima ai carabinieri: “Cercate lì il corpo”

bomba a mano nella cassetta postale a marsala

Bomba a mano nella cassetta postale: scoperta sconcertante in un condominio di Marsala