in

Tumore al cervello: scoperto meccanismo che ne regola la crescita

Il Glioblastoma è il tumore più diffuso fra quelli che colpiscono la Glia o le cellule gliali del sistema nervoso, nello specifico è circoscritto al cervello. Uno studio effettuato alla Columbia University di New York e coordinato da Antonio Iavarone e Anna Lasorella ha evidenziato il meccanismo che regola la prolificazione di questo tumore maligno. Il risultato è stato pubblicato su Nature e riguarda per ora solo il Glioblastoma.

La scoperta è ritenuta molto importante dalla comunità scientifica, lo stesso Antonio Iavarone ha dichiarato: “È una scoperta importante perché le cellule staminali dei tumori sopravvivono alla chemioterapia e sono le responsabili della riformazione del tumore“. Trovare il meccanismo che regola il loro sviluppo e la loro sopravvivenza è il fulcro su cui si basa la ricerca di farmaci in grado di neutralizzarlo.

Il Glioblastoma, quando si sviluppa, non genera tutti i vasi sanguigni necessari per apportare ossigeno, al contrario, è in grado di svilupparsi attraverso l’ausilio di due proteine: Hif alfa 1 e 2 che hanno però un nemico comune e naturale con cui vengono soppressi automaticamente i tumori nell’organismo: la proteina Vhl. I due coordinatori, attraverso un’attenta osservazione hanno scoperto che Vhl è bloccata dalla proteina Id-2. Di conseguenza il freno che impedisce ai tumori di crescere, viene tolto. Anna Lasorella ha infatti confermato: “Id2 consente alle cellule più maligne del Glioblastoma di adattarsi a condizioni sfavorevoli e continuare a moltiplicarsi“. Ora la ricerca si concentrerà su farmaci capaci di impedire che le due proteine si leghino.

Photo Credit: Sfam-Photo/Shutterstock.com

tagliatelle ricette

La prova del cuoco ricette oggi: tagliatelle allo zafferano con carciofi e guanciale croccante

deodorante fai da te

Deodorante naturale fai da te: come prepararlo a casa