in ,

Gloria Rosboch, complice Gabriele collabora con inquirenti: “Ecco dov’è la pistola”

Scrive Repubblica.it che Roberto Obert avrebbe deciso di collaborare con gli inquirenti che indagano sull’omicidio di Gloria Rosbach. Il 53enne amante e complice di Gabriele Defilippi, ex alunno dell’insegnante uccisa, oggi torna nei boschi tra Barbania e Rivara, dove lo scorso 19 febbraio fece ritrovare in una cisterna il cadavere della insegnante di Castellamonte.

Lì avrebbe sotterrato la pistola che Gabriele gli avrebbe consegnato dopo l’omicidio, chiedendogli di farla sparire. Arma che gli inquirenti hanno finora cercato invano, e che potrebbe essere stata utilizzata per commettere l’omicidio del pregiudicato Pierpaolo Pomatto, trovato morto pochi giorni dopo la scomparsa di Gloria. Oggi quell’arma potrebbe dunque essere ritrovata.

Il fatto che accanto al cadavere dell’uomo siano state ritrovate delle banconote false, induce gli investigatori ad ipotizzare che potrebbe trattarsi degli stessi fac-simile da 50 e 100 euro che Gabriele Defilippi avrebbe consegnato a Obert dopo l’omicidio dell’insegnante, chiedendogli di nasconderle.

The Voice 2016 casting

The Voice 2016, Neja supera la Blind Audition: dal successo degli anni ’90 a Dolcenera

Hitchcock Truffaut trailer, ad aprile arriva l’intervista che rivoluzionò il mondo cinematografico