in ,

Gloria Rosboch, Gabriele Defilippi: la madre resta in carcere, rigettata istanza

Rigettata l’istanza di scarcerazione presentata dai legali di Caterina Abbattista, la madre di Gabriele Defilippi, accusato di avere truffato e ucciso, insieme alla complicità dell’amante Roberto Obert, la sua ex insegnante Gloria Rosboch.

La donna, scagionata anche dal figlio più piccolo nel corso del recente incidente probatorio avvenuto la scorsa settimana nel Palazzo di Giustizia di Ivrea, si dichiara totalmente estranea all’omicidio della professoressa, e aveva chiesto di essere scarcerata ma – pare per un cavillo burocratico non meglio specificato durante la diretta di Pomeriggio 5 – il giudice ha rigettato l’istanza dei suoi difensori.

>>> QUI GLI ULTIMI AGGIORNAMENTI SUL CASO ROSBOCH

“Coinvolta nella truffa ma totalmente estranea all’omicidio”, avevano ribadito nei giorni scorsi i suoi legali, Erica Gilardino e Matteo Grognardi, a La Sentinella del Canavese, ma, sembra per la mancanza di un document importante non consegnati ai legali dei Rosboch, il magistrato ha respinto le loro ragioni giudicando “l’istanza “inammissibile” perché, dati i rapporti che intercorrevano tra le due donne prima del delitto,era necessario notificare copia dell’istanza anche ai legali della vittima, scrive La Stampa.

Doping

Giro d’Italia 2016 classifica stravolta, Nibali vince e Chaves in Rosa, Kruijswijk a 5′

biennale architettura

Biennale Architettura 2016: Aravena contro la mediocrità