in ,

Gloria Rosboch, intervista Sofia fidanzata Gabriele: “Spero non esca più dal carcere”

“Ti odio, mi fai schifo. Spero tu non esca mai dal carcere, mi hai fatto soffrire, mi hai mentito e trascurato”. Queste le parole piene di rancore di Sofia, 20enne di origine marocchina ultima fidanzatina avuta da Gabriele Defilippi, in carcere per l’omicidio della professoressa Gloria Rosboch, nell’intervista esclusiva concessa a Barbara D’Urso, iniziata ieri a Domenica Live e conclusasi oggi 7 marzo, durante la diretta di Pomeriggio 5.

La ragazza ha ribadito quando asserito ieri, ovvero che Gabriele le confidò in lacrime, disperato e sotto l’effetto dell’alcol, di avere subito forti pressioni dalla madre Caterina e dal suo complice, Roberto Obert (“Non sapevo fossero amanti, Gabriele con me si comportava da eterosessuale e Obert mi fu presentato da Caterina come amico di famiglia”, così Sofia), affinché Gloria Rosboch – che lo aveva denunciato per truffa – fosse “fatta sparire”.

Sofia ha parlato della tormentata relazione con Gabriele – “Siamo stati insieme da fine ottobre 2014 al gennaio 2016, quando Gloria è stata uccisa, anche se con diversi tira e molla” – e di avere vissuto nella sua casa per un mese: “Facevo la baby sitter al fratellino, lui era a Torino per lavoro e la madre faceva i turni di notte in ospedale”, ammettendo che poi il legame si ruppe per intromissione della madre, Caterina Abbattista, oggi in carcere perché ritenuta complice del figlio sia nella truffa all’insegnante di Castellamonte, che nel suo omicidio.

“Io e lei non andavamo d’accordo, durante la convivenza sono sorte molte incomprensioni … poi lei ha inventato che io trattavo male suo figlio più piccolo, Gabriele le ha creduto e si è infuriato con me. Me ne disse di tutti i colori, insulti di ogni genere, tanto che io decisi di andarmene e ci lasciammo”, ha rivelato Sofia, con gli occhi lucidi nel ricostruire quei momenti difficili.

“Questa storia mi ha segnato”, ha poi detto, spiegando che con Gabriele ci fu un riavvicinamento nel settembre 2015“Fu lui a ricontattarmi, io ero felicissima e accettai subito di vederlo” – ma che i loro incontri avvenivano in segreto “perché la madre di Gabriele non voleva che lui mi frequentasse”. Dalla testimonianza della ragazza che, lo ricordiamo, non è indagata, emergerebbe la presenza quasi ossessiva della signora Abbattista nella vita del figlio, in ogni frangente della vita del ragazzo.

Lucas Peracchi

Uomini e Donne anticipazioni trono classico, Lucas: svelata la scelta

festa della donna 2016 women in business

Festa delle donne 2016, Women in Business: imprenditoria femminile protagonista