in ,

Gomme invernali scade l’obbligo: occhio alle multe, ecco quando bisogna smontarle

Oggi, 15 aprile, scade l’obbligo di avere montate le gomme invernali. Dal 15 novembre al 15 aprile infatti sono in vigore le ordinanze che prescrivono l’utilizzo di pneumatici invernali, le gomme termiche o “da neve” come vengono comunemente chiamati. Terminato il periodo invernale e quindi il rischio di incappare in strade innevate o ghiacciate, tutti gli automobilisti possono tornare ad utilizzare gli pneumatici estivi, che garantiscono migliori prestazioni (e minori consumi) con temperature più elevate. Ma è davvero obbligatorio far smontare gli pneumatici invernali dalla propria auto? La risposta è “ni”: vediamo di fare chiarezza.

gomme invernali

Gomme invernali: quando bisogna smontarle

Quindi dobbiamo sempre smontare le gomme invernali oppure ci sono delle eccezioni? Ci sono delle eccezioni e il Ministero dei Trasporti, con una circolare del 17 gennaio 2014, lo ha chiarito. L’obbligo di smontare gli pneumatici invernali esiste solo se si hanno montate gomme con con codice di velocità inferiore a quanto indicato in carta di circolazione, consentito (appunto) solo quando si montano le termiche. In questo caso una volta terminata la stagione si hanno 30 giorni di tempo per smontarli, senza incorrere in sanzioni. Insomma, se montate pneumatici invernali con codice di velocità inferiore a quello delle gomme termiche dovreste smontarli entro il 15 maggio di ogni anno. Se invece le vostre gomme invernali hanno lo stesso codice di velocità delle estive, potete anche non smontarli, ma ve lo sconsigliamo e vi spieghiamo anche il perché.

Perché è consigliabile smontare sempre le gomme invernali

In ogni caso, come si diceva poco fa, è sempre consigliato lo smontaggio delle gomme invernali durante la stagione più calda, questo al di là delle prescrizioni riguardanti il codice di velocità. Perché? E’ molto semplice: gli pneumatici invernali, come è facile immaginare, sono studiati appositamente per la stagione più fredda. La mescola con cui sono costruiti è realizzata per garantire la migliore aderenza con temperature inferiori ai 7 gradi. Ora, a meno che non viviate in luoghi di montagna, queste temperature sono molto rare nella stagione primaverile inoltrata e ancor di più in quella estiva. Poi, con temperature molto elevate come spesso accade nelle estati italiane, il battistrada delle gomme termiche tende a surriscaldarsi parecchio e quindi a deteriorarsi rapidamente.

Cosa fare con le gomme all-season (multistagione)

Chi invece ha montato le gomme multistagione o all-season che dir si voglia può anche evitare di smontarle durante il periodo primaverile ed estivo. Anche in questo caso vale l’indicazione della circolare MIT del 17 gennaio 2014: le gomme all-season devono avere lo stesso codice di velocità di quelle estive, altrimenti devono essere smontate entro il 15 maggio. Dal punto di vista tecnico, le gomme multistagione sono realizzate con mescole che si adattano a tutte le condizioni climatiche, quindi sia al clima freddo che a quello caldo. Non essendo particolarmente specializzate, però, non brillano in un nessuna condizione estrema: insomma, sono un buon compromesso, ma solo se non si devono affrontare strade in condizioni proibitive come spiegano anche test effettuati da istituzioni autorevoli in materia di sicurezza stradale. Con il caldo le gomme multistagione tendono comunque a deteriorarsi di più rispetto a quelle estive. (foto in alto: TCS)

Loredana Bertè, su Instagram super sexy a 20 anni: gambe da urlo, ‘da autostop’

Barbara D’Urso fuori di seno a colazione: il generoso décolleté offusca il tè (FOTO)