in

Google lancia “Keep” e si lancia contro Pinterest

La prima cosa che salta all’occhio è la similarità con Pinterest, il noto social network pensato per effettuare bookmark di foto. Sicuramente meno “social”, Google Keep dà però la possibilità di giocare con il lay out. Ovvio che per Google, rendere il prodotto più “social” non è un grande problema ed il fatto che le foto siano solitamente cercato con Google Immagini dà un grande vantaggio per la scelta e la condivisione immediata con gli amici.

Quello che puoi “tenere”, sono foto, note e lieste al momento ma è probabile che nel servizio ci sarà presto maggiore contenuto con un maggiore incentivo a condividere con la famiglia e gli amici. Probabile dunque che Keep andrà a rappresentare la vera “ossatura” sociale di Googe perchè sicuramente questi servizi non sono lanciati in modo estemporaneo ma fanno parte di un disegno che, come ha fatto intendere il CEO Larry Page, vuole portare Google a dominare il mercato più di massa, quello che invece Google Reader non targettizzava e per questo è stato messo in secondo piano.

google-keep

Nel frattempo Pinterest, che su questo mercato è assolutamente leader ed in grande espansione anche in Italia, ha comunicato di aver acquisito Livestar, un servizio che permette di effettuare raccomandazioni locali sullo stile di Yelp, creato dall’ex Microsoft Fritz Lanman. Sembra però che il servizio verrà chiuso e che il team si unirà a Pinterest con Lanman che agira come Advisor.

Seguici sul nostro canale Telegram

Niente paura italiani, non ci sarà alcun caso Cipro da noi… o no?

“Berlusconi ineleggibile”: sabato 23 marzo manifestazioni e presidi in tutta Italia