in

Google Project Abacus, aggiornamento Android N, iOS: dopo Android 6.0 Marshmallow ecco un nuovo sistema di autenticazione senza password

L’obiettivo di Google con Project Abacus è innovativo, sia per aggiornamento iOS sia per Android N: salutiamo le password e cominciamo a pensare ad una autenticazione tramite nuovi sistemi, più complessi, più sicuri. Insomma stiamo parlando di una vera rivoluzione sia per iOS sia per Android N. L’annuncio arriva direttamente dalle parole di Daniel Kaufman, intervenuto alla conferenza degli sviluppatori di Mountain View, Google I/O. “Abbiamo tutti un telefono e ciascun device è dotato di vari sensori“, così il capo ricerca della divisione Advanced Technology and Projects.

CLICCA MI PIACE ALLA PAGINA FACEBOOK DI URBAN TECH E RIMANI SEMPRE AGGIORNATO

Ma in pratica di cosa stiamo parlando? Quali sono questi sensori utili a mandare in pensione le Password ed i Pin? Project Abacus di Google ha intenzione di svincolare una volta per tutte l’utente dall’obbligo di ricordare una password per entrare nelle App. Una scommessa interessante, a cui i tecnici di Mountain View stanno lavorando già da un po’ di tempo. Parola chiave: aumentare la velocità delle operazioni, garantendo una sicurezza elevata. Google, con project Abacus, vorrebbe gestire l’autenticazione sul riconoscimento vocale, sulla velocità di scrittura e sulla geolocalizzazione. Insomma un sistema capace di essere un gate ai tentativi di accesso clandestini. Esempio lampante è ciò che è stato fatto con la funzione Smart Lock, per Android N. L’idea è trasferire il progetto anche sull’aggiornamento di Android MarshMallow 6.0 e sulle varie versioni di iOS.

Il nostro stile di vita e le nostre abitudini come garanzia di accesso. La sicurezza basata sulla conoscenza della persona. Tutto questo sarà valutato con un punteggio, App più importanti, come l’home banking,  necessitano di punteggi più alti. Ma come si otterranno questi accessi? Il passo, il ritmo cardiaco, lo stile, la velocità di digitazione, la voce, il riconoscimento facciale e la vicinanza a determinati dispositivi Bluetooth. Insomma Google con Project Abacus si ripromette di segnare un solco anche per gli aggiornamenti Android N e iOS.

Photo Credits shutterstock.com

Adidas Milano ragazzo

Milano, giovane calciatore sui cartelloni pubblicitari con Pogba, Bale e Messi

Amici di Maria De Filippi facebook

Amici 15 finale: come rivedere la puntata