in

Governo Conte bis, fiducia alla Camera: il discorso del Presidente del Consiglio – DIRETTA

Sono in corso oggi lunedì 9 settembre 2019 alla Camera dei Deputati le comunicazioni del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, che in aula chiederà la fiducia per il suo esecutivo. Un discorso in cui ricorrono le parole riformismo, equità e lotta alle discriminazioni. “L’innovazione è il motore per la spinta all’economia”, ha detto il premier in uno dei primi passaggi.

governo conte bis discorso camera

A proposito di innovazione, parlando di infrastrutture ha ricordato la tragedia del ponte Morandi e assicurato che il governo completerà la revisione delle concessioni autostradali. Ricorrono altre parole d’ordine già contenute nella bozza di programma diffusa prima dell’ufficialità della nascita del governo giallorosso, come il “green new deal” nelle politiche ambientali. Da sottolineare lo stop a nuove trivellazioni di idrocarburi annunciato proprio in questo contesto.

laura castelli parla del governo conte bis

Applausi per il passaggio dedicato alle famiglie ed agli asili nido: Conte promette che aiuti alle famiglie saranno tra i primi provvedimenti del nuovo esecutivo. Poi ha toccato altri temi economici importanti. “Per le aree più disagiate –  ha detto Conte – dobbiamo promuovere il coordinamento di tutti gli strumenti normativi esistenti, come i Contratti istituzionali di sviluppo, le Zone economiche speciali e i Contratti di rete, e intervenire affinché i Fondi europei di sviluppo e coesione siano utilizzati al meglio per valorizzare i territori”. In campo economico, la riduzione del divario tra nord e sud del paese, la riduzione del cuneo fiscale e l’introduzione del salario minimo sono cardini del programma del governo Conte bis e hanno avuto rilevanza nel discorso del premier davanti ai deputati.

>> Tutto sul governo Conte bis

Massima priorità alla tutela del territorio, alla prevenzione del dissesto idrogeologico, alla ricostruzione nelle zone colpite dal sisma. Quest’ultima è stata definita “prioritaria” per il governo. Dopo questo passaggio Conte è stato accesamente contestato da un deputato dell’opposizione. “Il nostro è un progetto ambizioso e du lungo periodo e la nostra azione ha come orizzonte l’intera legislatura”.

La riduzione dei parlamentari sarà messa all’ordine del giorno nella prima data utile. Ecco un altro dei capisaldi del nuovo esecutivo nel discorso alla Camera del premier Conte.

Lavoro e infortuni in uno degli altri passaggi più significativi del discorso di Conte. “Intendiamo realizzare un piano strategico di prevenzione degli infortuni sul lavoro e delle malattie professionali. Il numero, ancora troppo elevato, di decessi e di gravi infortuni sul lavoro, non può essere tollerato, è un allarme al quale  dobbiamo prestare la massima attenzione. Non possiamo accettare che in Italia – ha aggiunto il premier – nello svolgimento della propria attività lavorativa si possa morire o subire gravi e
irreversibili danni fisici. Occorre anche contrastare le odiose forme di sfruttamento dei lavoratori, che finiscono in non rari casi con l’essere ridotti in condizioni analoghe a quelle che una volta avremmo definito vere e proprie condizioni di schiavitù”.

“Sui migranti interventi strutturali e non emergenziali”. In queste poche parole c’è tutta la distanza tra il Conte Bis e il Conte I, quando agli Interni siedeva Matteo Salvini.

“Questo è il momento del coraggio e della determinazione –  ha detto il premier nel passaggio conclusivo del suo discorso alla Camera – Il coraggio di disegnare un Paese migliore. La determinazione di perseguire questo obiettivo, senza lasciarsi frenare dagli ostacoli”.

>> Tutte le notizie di politica

Il video integrale del discorso

Stasera in tv 9 settembre 2019, programmi prima serata: guida completa

roma incidente stradale

Roma, incidente stradale: morto un uomo di 40 anni