in

Governo Conte fiducia al Senato, Paragone (M5S): «Farò un discorso durissimo»

«Farò un discorso durissimo». A Gianluigi Paragone, senatore M5S e fin dalla sua elezione spirito libero e critico all’interno del Movimento, non piace il governo Conte bis. L’annuncio di un discorso durissimo e di un probabile non voto di fiducia non sorprende dunque, ma è difficile capire al momento cosa succederà dopo se  il giornalista varesino sceso in politica con i pentastellati deciderà invece per il no all’alleanza giallorossa.

gianluigi paragone

«Non uscirò dall’aula»

«La notte ha portato consiglio? A chi, a loro? Speriamo, ma non credo», risponde con una battuta ai cronisti arrivando a Palazzo Madama. Alla domanda se uscirà dall’Aula in occasione della fiducia, Gianluigi Paragone risponde di no. Poi, parlando in buvette con alcuni senatori grillini, l’esponente 5 Stelle annuncia il “discorso durissimo” contro il premier Giuseppe Conte e il suo governo. Duro contro l’operazione che ha riportato Conte a Palazzo Chigi dopo l’intesa con il PD Paragone lo è da giorni. “Secondo me potrei non essere più solo, nel gruppo Senato M5S, ad aver capito che il Conte 2 è una operazione contro i cittadini…”, scriveva il 7 settembre scorso condividendo un articolo sul “gradimento” del governo Conte bis nei sondaggi. Sempre lo stesso giorno scriveva “Nessuno mi aveva detto che saremmo passati dalla difesa del popolo al consolidamento del sistema…”, commentando un titolo di giornale che parlava della “pace” siglata da Giuseppe Conte con il governatore di Bankitalia Visco per “non allarmare la UE”

Gianluigi Paragone e il Conte bis: mai piaciuto

Gianluigi Paragone è molto seguito sulla sua pagina Facebook e i suoi sostenitori stanno dalla sua parte. A proposito della deriva del M5S commenta uno dei fan più attivi: “Gianluigi, lo sai chi è Gualtieri all’economia? E’ uno dei padri del Fiscal Compact e del Pareggio di Bilancio in Costituzione, uno che andò in Brasile a sostenere quel ladro di Lula. I 5 stelle sono finiti! E la De Michelis alle Infrastrutture? Vi hanno fregati”.

C’è attesa al Senato anche per il comportamento dei fuoriusciti dal Movimento. Non solo Paragone dunque. La ex senatrice pentastellata Paola Nugnes, adesso al gruppo Misto, ha detto all’AdnKronos che il suo sarà «un sì critico, anzi, un sì attento» in merito al voto al governo Conte bis a palazzo Madama.

>> Tutte le notizie di politica

Written by Andrea Monaci

48 anni, fondatore e direttore editoriale di Urbanpost.it, ha iniziato la sua carriera con la cronaca locale, ma negli ultimi 20 anni si è occupato principalmente di lavoro, criminalità organizzata e politica. Ha scritto tra gli altri per il "Lavoro e Carriere" e "Il Secolo XIX". Quando non lavora le sue passioni sono la musica rock, i cani, le vecchie auto e la buona cucina.

costa di mezzate incendio

Costa di Mezzate incendio: il grande botto e poi il fumo nero

Francesco Moser sul figlio a Storie Italiane: «Ci sono signore di 70 anni che mi chiedono di Ignazio»