in

Governo Conte news, scontro Colle – Lega&M5S: il Premier incaricato fa da mediatore

Parallelamente alle consultazioni tenutesi ieri pomeriggio,  il professore di diritto scelto dal Movimento 5 Stelle, Giuseppe Conte, si è ritrovato a fare da mediatore in un braccio di ferro potenzialmente esplosivo, quello tra Quirinale e M5s-Lega sulla scelta di Paolo Savona all’Economia. Una scelta alla quale Luigi Di Maio e Matteo Salvini, consapevoli del già fragilissimo equilibrio nell’assegnazione dei ministeri, non vogliono rinunciare, nonostante i segnali negativi arrivati dal Colle. Sergio Mattarella, come riportano le cronache, è molto preoccupato per le pressioni che potrebbero derivare dall’insistenza delle due forze politiche nei confronti del presidente del Consiglio e del presidente della Repubblica nell’esercizio delle funzioni che la Costituzione attribuisce a tutti due. E’ un timore che va oltre quello dei presunti veti e che dal Colle viene interpretato come un “diktat“.

Leggi anche: Chi è Paolo Savona, il ministro della ‘discordia’ 

Scontro Colle Lega-M5S: la formazione del Governo Conte rallenta?

Sono timori che tendono a raffreddare il termometro sulle trattative per la formazione del governo e che portano i due leader giallo-verdi a fine giornata a glissare per spegnere i toni della contesa. “Dei ministri se ne occuperanno Conte e il presidente Mattarella” ha chiarito Luigi Di Maio al termine delle consultazioni. Subito dopo le analoghe dichiarazioni del segretario del Carroccio, Matteo Salvini: “Lasciamo a Conte l’onore e l’onere di proporre a chi di dovere nomi e ruoli di chi si farà carico di realizzare quello che gli italiani si aspettano”. Soprattutto Salvini minimizza il suo pressing: “Ma quali diktat…la nostra è una proposta, non un’imposizione. Non capisco quale sia la motivazione del ‘no’ a una persona come Savona. Noi andiamo a consigliare, a suggerire e a mettere a disposizione…”, ha aggiunto.

Governo Conte news: “Miei ministri saranno politici”

Anche il premier incaricato, Giuseppe Conte, ha gettato a fine giornata acqua sul fuoco. Il Presidente del Consiglio incaricato, dopo aver spiegato che le consultazioni sono state “utili” per la formazione del governo, ha annunciato che dedicherà l’intera giornata di venerdì “ad elaborare una proposta da sottoporre al Presidente della Repubblica: i ministri che proporrò saranno politici, così come il sottoscritto”.

Replica Vuoi Scommettere? prima puntata del 24 maggio 2018: come vedere il video integrale

ultimi sondaggi politici 2018 governo conte

Governo Conte toto-ministri: la lista della squadra prende forma, chi ci sarà?