in ,

Nuovo Governo Gentiloni ministri: chi entra e chi esce da Palazzo Chigi

Nuovo governo Gentiloni ministri

Come sarà composto il nuovo governo guidato da Paolo Gentiloni, chi saranno i ministri del nuovo esecutivo? L’ex Ministro degli Esteri del governo Renzi ha ricevuto l’incarico di formare il nuovo Governo nella tarda mattinata di domenica 11 dicembre 2016 e ha avviato le consultazioni per dare vita ad un esecutivo sostenuto dalla stessa maggioranza di quello dimissionario. In queste ore, infatti, Paolo Gentiloni è al lavoro per mettere a punto la lista dei ministri da presentare al Capo dello Stato: stando alle ultime indiscrezioni, confermate questa mattina 12 dicembre 2016, nella lista ci saranno molti nomi dell’esecutivo uscente guidato da Matteo Renzi. Lo stesso Gentiloni, nella brevissima comunicazione al Quirinale subito dopo aver ricevuto l’incarico, ha parlato di continuità con il governo Renzi, continuità che si rispecchierà ovviamente nella composizione dell’esecutivo. Nomi vecchi e nuovi, dunque, siederanno a Palazzo Chigi con Paolo Gentiloni. Ma vediamo, di seguito, chi entra e chi esce da Palazzo Chigi con il Nuovo Governo Gentiloni.

CHI È PAOLO GENTILONI, IL NUOVO PREMIER

angelino-alfano

Nuovo Governo Gentiloni ministri: chi resta del governo Renzi

Iniziamo da chi resta del Governo Renzi nel Nuovo Governo Gentiloni. Ritroveremo a Palazzo Chigi: Angelino Alfano (ministro dell’Interno), sebbene Gentiloni stia provando per lui una soluzione ‘estera’. Infatti, stando alle ultime indiscrezioni, non si escluderebbe un cambio di poltrona con Minniti: quest’ultimo agli Interni, Alfano al Ministero degli Esteri. Confermato Pier Carlo Padoan al ministero dell’Economia, Andrea Orlando (Ministro della Giustizia), Calenda allo Sviluppo Economico, Franceschini  ai Beni Culturali e Lorenzin (Salute): queste poltrone sono date praticamente per certe, ma la lista di chi “resta dopo Renzi” potrebbe allungarsi e annoverare anche Marianna Madia (PA), Giuliano Poletti (Lavoro) e forse anche Maria Elena Boschi (Riforme).

LE ULTIME NOTIZIE SUL MONDO DELLA POLITICA

Nuovo Governo Gentiloni ministri: chi lascia Palazzo Chigi

Di nomi sicuri in uscita da Palazzo Chigi c’è al momento solo quello della ministra della Pubblica Istruzione Stefania Giannini. Incerto il destino di Maria Elena Boschi, che l’ex premier Renzi vorrebbe ancora al suo posto: indiscrezioni vorrebbero che sia proprio lei la meno intenzionata a voler restare al suo posto, decisa ad avere un ruolo più importante nel gruppo parlamentare Dem. Risalgono invece le quotazioni di Marianna Madia, data per uscente fino a poche ore fa, prima dell’ufficialità dell’incarico a Paolo Gentiloni. Alcune voci di corridoio danno per uscente anche il ministro Giuliano Poletti, che lascerebbe ad un altro esponente PD il dicastero del Lavoro, e Galletti (UDC) all’Ambiente.

renzi-cuperlo-civati

Nuovo Governo Gentiloni ministri: chi all’Istruzione?

Il Nuovo Governo Gentiloni dovrà risolvere lo snodo Istruzione: Stefania Giannini è in uscita. Il Presidente del Consiglio ha offerta la sua poltrona a Gianni Cuperlo, ma l’esponente della sinistra ha rigettato la proposta. Gentiloni scommette quindi su Rossi Doria, primo maestro di strada, insegnante elementare, sottosegretario con Monti e Letta. Capitolo lavoro: Poletti è in bilico, si scalda per sostituirlo Tommaso Nannicini. Ma Renzi vorrebbe la conferma per non proseguire con il Jobs act. Stesso discorso per Marianna Madia: una sua uscita significherebbe disconoscere la riforma del pubblico impiego. Beatrice Lorenzin resta, Fassino è fuori.

TUTTO SU PAOLO GENTILONI

Nuovo Governo Gentiloni fiducia: i problemi al Senato

Nella giornata di ieri, 11 dicembre 2016, Paolo Gentiloni, nuovo Presidente del Consiglio, ha incontrato Zanda. Un incontro ‘clou’ poiché, dalla sua posizione, dipende la maggioranza a Palazzo Madama, dove i numeri non sono così certi come alla Camera, dove non ci sono problemi. Al Senato, che doveva essere abolito domenica scorsa ma poi è andata diversamente, sì. Ala conta 18 senatori. L’ultima fiducia al governo Renzi ha toccato quota 173. Senza Ala, l’esecutivo può andare sotto. Denis Verdini infatti alza il prezzo. Chiede un ministero di peso per Enrico Zanetti e un altro posto o per Saverio Romano o per Riccardo Mazzoni, senatore pratese vicino anche a Lotti.

valeria marini chi e il nuovo amore

Valeria Marini e Gigi D’Alessio, la showgirl: “Dice cose non vere. Ecco cosa penso di Bettarini”

tina cipollari marito

Tina Cipollari marito: la crisi per colpa di Gemma fra Uomini e Donne e Selfie