in

Governo Letta su Imu 2013: non risparmierà gli immobili di pregio

“Non sarà il decreto dei miracoli”, queste le parole del premier Enrico Letta riguardo i provvedimenti sull’imposta municipale che in questi giorni vengono discussi tra i banchi del parlamento.

Tuttavia ci sono delle importanti novità sulla sospensione dell’acconto Imu del mese di giugno, esso infatti non riguarderà i proprietari di ville, case signorili e castelli ma potranno trarre beneficio solamente le abitazioni principali con le pertinenze, le cooperative edilizie a proprietà indivisa, gli immobili rurali e gli Iacp. Per tutto questo a salvaguardia dell’integrità del provvedimento stesso è stata inserita una clausola di salvaguardia: “se entro il prossimo 31 agosto il Governo non avrà realizzato la riforma dell’imposizione sui patrimoni immobiliari all’insegna della “service tax”, tutti i contribuenti dovranno tornare alla cassa entro il 16 settembre 2013 e di conseguenza versare l’Imu sospesa a giugno, lo stesso termine che secondo il ministro Graziano Delrio potrebbe slittare ad ottobre.
Immobili di Lusso a Londra

Proprio ieri in virtù dello stop estivo dell’IMU veniva confermata l’esclusione dei capannoni industriali, ma nonostante la decisione, a riguardo ci sono ancora dubbi ed incertezze oltre a possibili cambi di programma, in attesa della decisione definitiva del Consiglio dei ministri.

Queste le dichiarazioni del viceministro all’Economia Stefano Fassina: “il Governo sta cercando di fare un intervento realistico sull’Imu, nella consapevolezza delle difficoltà che stanno attraversando adesso le famiglie e le imprese. Credo che non verrà dimenticata la parte che riguarda le imprese anche se può essere affrontata con modalità diverse rispetto a quelle previste per la prima casa”.

Dalla giornata di oggi in poi, il Governo sarà chiamato in causa per decidere quando dovrà avviare la riforma della tassazione dei patrimoni immobiliari, tutto si gioca in questo frangente.

Last Vegas – Primo Trailer per la Commedia con un Poker di Attori da Oscar!

Colf e badanti, minimi retributivi 2013