in

Governo, l’ultima spiaggia di Bersani e Berlusconi

Il Governo di larghe intese e l’ultima spiaggia di Bersani e Berlusconi, per non finire travolti da nuove elezioni che vedrebbero protagonisti assoluti Beppe Grillo e Matteo Renzi. Dopo oltre un mese di “no” per la prima volta il fronte del segretario PD Pier Luigi Bersani si indebolisce e apre alle larghe intese con Berlusconi.

Matteo Renzi

Dopo la “benedizione” al governissimo arrivata da Dario Franceschini, arriva addirittura l’endorsement del capogruppo PD alla Camera, Roberto Speranza, fedelissimo di Bersani. E questo dopo giorni di “sirene” Pdl, con Berlusconi che risponde agli 8 punti di Bersani con altri 8 punti, da lui definiti “choc” e l’indicazione di Massimo D’Alema per il Quirinale.

Ma la strada dell’intesa è difficilissima, nonostante l’impegno dei saggi voluti da Napolitano. Di “choccante” tra i punti programmatici proposti da Berlusconi c’è solo l’ennesima generica indicazione di “riforma della giustizia”, che messa lì però infastidisce e non poco il PD.

SONDAGGI: RENZI BATTE BERSANI 66 A 10

Written by Andrea Monaci

49 anni, è direttore editoriale di Urbanpost.it fin dalla sua fondazione nel 2012. Ha iniziato la sua carriera nel 1996, si è occupato principalmente di lavoro, criminalità organizzata e politica. Ha scritto per "Il Secolo XIX", "Lavoro e Carriere", "La Voce dei Laghi", "La Cronaca di Varese".

“5 Broken Cameras”: il primo film palestinese candidato agli Oscar proiettato il 12 Aprile a Carpenedo

Su Rai 1 la fiction “L’ultimo Papa Re” con Gigi Proietti