in

Governo news: la posizione del PD, da Renzi a Calenda passando per Franceschini e Martina

Confusione ed ennesima spaccatura in casa Partito Democratico dopo la mossa del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, di affidare un mandato esplorativo a Fico al fine di valutare una possibile maggioranza tra DEM e Movimento 5 Stelle. In attesa dell’incontro previsto nel pomeriggio con il presidente della Camera Roberto Fico, il Pd resta diviso. Se Matteo Renzi per ora chiude la porta, l’apertura a un dialogo con il M5s senza pregiudiziali, dimostrata dal ministro uscente Dario Franceschini in un’intervista a Repubblica, viene solo in parte confermata oggi dal più scettico capogruppo dei senatori dem, il renziano Andrea Marcucci: “La nostra disponibilità al confronto c’è – afferma a Radio Anch’io – È Fico il candidato a premier del M5S? Se ci fosse una disponibilità su tutto il fronte programmatico, andremo a sentire”.

Leggi anche: La posizione di Luigi Di Maio per l’accordo con il Partito Democratico

Governo 2018 news, la posizione di Dario Franceschini sorprende il Partito Democratico

Dario Franceschini, ministro della Cultura e dirigente del PD, ha svelato in un’intervista a Repubblica che il suo partito deve trattare seriamente con il Movimento 5 Stelle per capire se è possibile raggiungere un qualche tipo di accordo che possa dare la fiducia a un nuovo governo. Secondo Franceschini è un bene che fino ad oggi si sia evitato il governo Lega-M5S, anche entrando in polemica con numerosi dirigenti DEM che avevano utilizzato lo slogan “tocca a loro”, riferendosi proprio a Lega e Movimento 5 Stelle. Il ministro della Cultura, però, è certo di una cosa: il programma del nuovo governo andrebbe trattato sulla base delle priorità del PD.

Governo 2018 news, la posizione di Matteo Orfini

‘Siamo e resteremo alternativi a M5s’, ha detto il presidente del Pd, Matteo Orfini. “Ascolteremo ovviamente con rispetto e attenzione Fico, con rispetto sia per lui che per la funzione che rappresenta. Ma il mio parere resta quello dei giorni scorsi: eravamo, siamo e resteremo alternativi ai Cinque Stelle per cultura politica, programmi e idea della democrazia. Quindi non ci sono le condizioni per un accordo politico tra Pd e M5s. L’abbiamo sempre detto e lo ribadiamo nel merito”.

Governo 2018 news, la posizione di Maurizio Martina

Parla il segretario del Pd, Maurizio Martina: “Ci confronteremo con il presidente Fico con spirito di leale collaborazione secondo il mandato conferitogli dal presidente Mattarella”. “Lo faremo con serietà e coerenza a partire da una questione fondamentale e prioritaria: la fine di ogni ambiguità e di trattative parallele con noi e anche con Lega e centrodestra. Per rispetto degli italiani, dopo 50 giorni di tira e molla, occorre su questo totale chiarezza”.

Governo 2018 news, la posizione di Carlo Calenda su Twitter

Il ministro uscente dello Sviluppo economico Carlo Claenda, invece, non risparmia una battuta: “Vedo serio rischio che Pd sia troppo antisistema per allearsi con M5s attuale”, scrive su Twitter. In un altro post Calenda fa anche un commento sui primi 50 giorni trascorsi dall’esito delle elezioni: “Fico esplora, Salvini passeggia (ma non marcia), Di Maio informa. Intanto programmi cambiano, contratti vengono redatti da Professori su imput di chi considera Governo dei tecnici e professori male assoluto. Nessuno mette in discussione Nato e Euro. Non male per primi 50 giorni”.

Ultimi sondaggi elettorali, Istituto Piepoli: percentuali dei partiti se si votasse oggi

Governo news, mandato esplorativo Fico: rabbia e delusione per Matteo Salvini

Chi è Alfie Evans, il bambino che tiene il mondo con il fiato sospeso: “Acqua e ossigeno per lui”