in

Governo news, Lannutti (M5S): «Accordo col PD? Governo uscente maggiordomo delle banche»

«Il governo uscente è stato un maggiordomo delle banche: va fatto tutto il contrario di quello che è stato fatto finora». Parole di Elio Lannutti, senatore del Movimento 5 Stelle e da sempre impegnato nella tutela dei consumatori da banche e finanziarie, con l’Adusbef di cui è stato fondatore ed è presidente da oltre trent’anni. Lannutti è intervenuto ai microfoni della trasmissione “Ho scelto Cusano – Dentro la notizia”, condotta da Gianluca Fabi e Daniel Moretti su Radio Cusano Campus, emittente dell’Università Niccolò Cusano. Dure le parole utilizzate dal senatore M5S “sull’ennesima beffa per i risparmiatori truffati dal Salva Banche”, con Ubi Banca che non è disposta a risarcirli nonostante il parere dell’arbitro per le controversie della Consob.

governo ipotesi accordo m5s pd

«E’ l’ennesima beffa perché ci troviamo di fronte ad una Banca d’Italia che oltre ad essere inutile, è costosa e dannosa – ha affermato Lannutti E ci troviamo di fronte ad un governo che, lo dico con amarezza, è il più fedele maggiordomo dei banchieri. Dei governi Renzi e Gentiloni ci ricordiamo l’esproprio criminale del risparmio con il bail in. 500mila famiglie che non hanno più nulla vanno a un’istituzione che si chiama Arbitro per le controversie finanziarie della Consob, hanno ragione, i soldi del Fondo di risoluzione ci sono, ma questi non pagano e non succede nulla. Allora a che cosa serve questo Arbitro della Consob? E’ una delle gravi vergogne di questo governo, di questa Banca d’Italia e dell’arroganza di banche come Ubi. Noi cercheremo di fare il possibile, farò delle interrogazioni parlamentari, tutto il possibile per tutelare i risparmiatori traditi».

Leggi anche: Che cos’è il bail in

Governo news, Lannutti (M5S): «Accordo col PD? Governo uscente maggiordomo delle banche»

Come si muoverebbe il M5S al governo sul fronte banche? «Non posso parlare per il M5S, parlo per me, per chi ha fatto 30 anni di difesa dei cittadini con l’Adusbef – ha dichiarato Lannutti – C’è un programma del M5S che prevede la riforma della Banca d’Italia che così com’è non può andare, perché è in mano alle banche socie e ha dimostrato la sua totale inutilità. Bisogna fare l’esatto contrario di quello che è stato fatto finora. Le banche sono fondamentali, ma non possono dettare ai governi legittimamente eletti la linea dei loro interessi. Prima vengono gli uomini e le donne, poi vengono le banche e la finanza, le banche devono stare al proprio posto e questo cercheremo di fare». Come si può trovare un sintonia col PD con questi presupposti? «Su questo non posso commentare mi dispiace, no comment», ha tagliato corto Lannutti.

Leggi anche: Governo, incarico a Fico: la posizione del PD

Written by Andrea Monaci

49 anni, è direttore editoriale di Urbanpost.it fin dalla sua fondazione nel 2012. Ha iniziato la sua carriera nel 1996, si è occupato principalmente di lavoro, criminalità organizzata e politica. Ha scritto per "Il Secolo XIX", "Lavoro e Carriere", "La Voce dei Laghi", "La Cronaca di Varese".

diretta barcellona-roma

AS Roma offerte di lavoro 2018: la società giallorossa assume, ecco i profili ricercati (GUIDA)

Vincent Bollorè fermato per corruzione: ha pagato tangenti in Africa?