in

Governo news, Salvini a Circo Massimo: “Di Maio ha finito il pane, voto a luglio? Ecco cosa penso”

Si riuscirà a formare un Governo dopo le elezioni politiche dello scorso 4 marzo 2018? “Io, fino all’ultimo minuto, ci provo”. Almeno, questo è il pensiero di Matteo Salvini, ospite di Circo Massimo su Radio Capital: il leader della Lega non perde fiducia. E, di fronte all’ennesima chiusura di Silvio Berlusconi all’ipotesi di un appoggio esterno a un esecutivo M5s-Lega, conferma che fino alla fine tenterà di formare un governo politico. Come spiega Matteo Salvini ospite da Giannini, infatti, per lui il governo neutrale non esiste. Intanto, lo scontro interno alla coalizione di centrodestra non cambia: Giorgetti chiede a Berlusconi di appoggiare un esecutivo Lega-M5s e avverte: “Se vota il governo del presidente finisce l’alleanza.” Risponde Gelmini: ‘Non ci sono le condizioni’ per il sostegno a un governo neutrale, ma è pure ‘irricevibile’ la richiesta di appoggio all’intesa con i Cinquestelle se restano i veti su Forza Italia.

Leggi anche: Perché Forza Italia vuole evitare il voto a luglio 2018

Governo news, Salvini a Circo Massimo: “Di Maio ha finito il pane”

Sul fronte Movimento 5 Stelle, Matteo Salvini spiega come la situazione è bloccata e l’unica speranza, per la formazione di un governo politico ed evitare il ritorno alle urne, risiede in Forza Italia: “Di Maio non ha novità – spiega – ha girato tutti i forni che poteva girare ma il pane è finito. Il ragionamento lo stanno facendo in Forza Italia, di cui capisco tutti i dubbi e tutte le remore. Di certo non gioco per stare all’opposizione”. Conferma poi la sua fedeltà alla coalizione di centrodestra: “Noi e Forza Italia ci siamo presentati insieme, non cambio idea. Se c’è un accordo di tutti, e magari qualcuno accompagna con sostegno indiretto, ne parliamo. Ma non sarò io a frantumare le coalizioni”.

Governo news, Salvini a Circo Massimo: “Voto a luglio? Ecco cosa penso”

“Il voto a luglio non è la mia ambizione, benché i sondaggi diano il mio partito in crescita – continua il segretario della Lega, Matteo Salvini, a Circo Massimo su Radio Capital – Non sto facendo pressioni su Berlusconi né su nessuno. Non sta a me forzare, non mi permetto di dare lezioni. Se tutti rimarranno sulle loro posizioni, l’unica via è dare la parola agli italiani perché diano una maggioranza perfino a legge elettorale immutata”. E conclude “La mia posizione di oggi è quella di due mesi fa: lavoro a un governo che premi il voto degli italiani”, aggiunge il segretario del Carroccio. “Ci sono ancora due veti incrociati, non è cambiato niente. Io in mezzo, nessuno dice no alla Lega”.

Replica Grande Fratello 2018 quarta puntata: come vedere il video integrale

Elezioni politiche luglio 2018? Di Maio a diMartedì stupisce: “Decreto per votare a giugno”