in

Governo news, Zingaretti: «Basta demagogia, metta i giovani al centro della sua azione»

Dopo il voto sul taglio dei parlamentari il segretario del PD Nicola Zingaretti torna a dettare la linea al governo nato dall’alleanza con il Movimento 5 Stelle. Zingaretti sceglie le colonne dell’Huffington Post per un intervento a tutto campo, in cui spicca l’attacco alla demagogia che a suo dire in questi mesi ha portato la politica lontano dai “veri problemi del nostro paese”. Un attacco alle politiche del fu governo Conte, diretto anche a chi nel Movimento 5 Stelle ha nostalgia di alcuni punti contenuti nel contratto di governo con la Lega di Matteo Salvini. Documento che avrebbe dovuto essere “stracciato” in conseguenza dei nuovi equilibri politici raggiunti con il Conte bis ma che tuttavia riemerge in molte dichiarazioni e puntualizzazioni degli esponenti M5S.

Governo news

“In questi mesi per troppe volte la demagogia della cattiva politica ci ha portato lontano dai veri problemi del nostro Paese – si legge nell’editoriale a firma di Zingaretti sull’HuffPost – Il Papeete, le polemiche, gli egoismi e le furbizie hanno distratto dai veri nodi irrisolti del nostro sistema economico sociale e produttivo. L’agenda della politica si è determinata più su interessi particolari che non su visioni basate sulle reali esigenze dell’Italia. Non dobbiamo commettere questo errore e trovare la forza di guardare a temi complessi e difficili ma da affrontare”. Il messaggio per Di Maio e soci è molto chiaro.

Governo news: Zingaretti e il “destino” delle nuove generazioni

Poi il segretario PD entra nel merito e parla di quello che a suo avviso è il tema determinante per il futuro del nostro paese. “Uno di questi – aggiunge-  riguarda senz’altro il destino di una nuova generazione. In 10 anni sono andati via dall’Italia 250mila ragazzi secondo i dati del Rapporto 2019 sull’economia dell’immigrazione. Nella maggior parte dei casi non per scelta ma perché costretti da scarse prospettive occupazionali e bassa mobilità sociale. Altri dati ci dicono che l’Italia è anche il primo Paese in Ue per presenza di giovani ‘esclusi’, oltre 2,7 milioni (il 28,9%) dei giovani tra i 20 e i 34 anni non studiano, non lavorano e non sono in un percorso di formazione (NEET). Le nascite sono al minimo storico ed è tornato ad aumentare il tasso di dispersione scolastica”.

Governo news

Governo news, Zingaretti e la visione di “ampio respiro”

Zingaretti snocciola dati per rafforzare la visione di “ampio respiro” sulle politiche che il governo Conte bis deve portare avanti. “Non possiamo piu’ permetterci – sottolinea – questo spreco di energie e talenti. Si sta determinando una nuova questione giovanile che dovra’ segnare il punto centrale dell’agenda e della missione di questo
Governo, non solo perché eticamente giusto, ma anche perché e’ l’unico modo che abbiamo per creare una crescita strutturale della nostra economia e della nostra societa”.

>> Tutte le news di politica

Written by Andrea Monaci

48 anni, fondatore e direttore editoriale di Urbanpost.it, ha iniziato la sua carriera con la cronaca locale, ma negli ultimi 20 anni si è occupato principalmente di lavoro, criminalità organizzata e politica. Ha scritto tra gli altri per il "Lavoro e Carriere" e "Il Secolo XIX". Quando non lavora le sue passioni sono la musica rock, i cani, le vecchie auto e la buona cucina.

Cosenza, 18enne muore durante una partita: stroncato da malore sotto gli occhi dei compagni

Matteo Berrettini età, altezza, peso, carriera e vita privata: tutto sul tennista italiano