in ,

Gran Premio di F1 d’Italia diretta tv

Il Gran Premio d’Italia si corre sul mitico tracciato di Monza. Nel 2013 vinse il tedesco Sebastian Vettel su Red Bull, davanti allo spagnolo Fernando Alonso su Ferrari e all’australiano Mark Webber (Red Bull).

Alla partenza perdono terreno Hamilton e Alonso. Rosberg è al comando e bello lo spunto di Magnussen secondo.

2° giro Hamilton ha problemi con la radio. Nelle retrovie Raikkonen è decimo, Bottas undicesimo e Ricciardo dodicesimo. Rosberg prende il largo a seguire Magnussen, Massa, Hamilton, Vettel, Button, Alonso e Perez

4° giro Massa è molto veloce sul rettilineo

5° giro Magnussen viene superato da Massa e da Hamilton

6° giro Rosberg fa il giro record, Bottas passa Hulkenberg ed è decimo. Alonso è sempre settimo. Incidente per Chilton

7° giro Ecco i primi sette: Rosberg, Magnussen, Hamilton, Massa ,Vettel, Button e Alonso

9° giro Errore di Rosberg arrivando lungo.

10° giro Hamilton supera Massa e va all’inseguimento di Rosberg

12° giro Rosberg registra un altro giro record! Rosberg – Hamilton e Massa hanno gli stessi tempi. Alonso invece perde un pò terreno sui rettilinei

13° giro Nelle retrivie Perez e Bottas sono in lotta per l’ottaco posto

14° giro Hamilton registra il giro record e continua a guadagnare su Rosberg

15° giro Hamilton è vicinissimo a Rosberg! Mentre Alonso deve preoccuparsi di Bottas che lo sfila senza problemi

16° giro Duello tra Rosberg ed Hamilton in un confronto cronometrico

18° giro Hamilton prende la scia di RosbergRosberg secondo su Mercedes

19° giro Pit Stop per Vettel che rientra al 15°. 1 sec tra Rosberg ed Hamilton. Pit Stop per Perez che ritirna in pista al 14°

20° giro Bottas è scatenato!

21° giro Alonso è alla settima posizione. Pit Stop per Raikkonen e rientra al 13° post

22° giro Magnussen ed Alonso si fermano per Pit Stop e rientrano rispettivamente all’11° e al 12° posto

23° giro Stessi tempi per Rosberg ed Hamilton. In lotta per l’ottava posizione ci sono Vettel, Magnussen, Perez, Button, Alonso e Raikkonen

24° giro L’ordine di scuderia della Mercedes prevede il rientro per primo di Rosberg

25° giro Hamilton, al comando, deve avantaggiarsi il più possibile!

26° giro Pit Stop per Hamilton che rientra, per un soffio, dietro al compagno di scuderia Rosberg

27° giro Ricciardo dopo il pit stop rientra alla 12° posizione

28° giro Alonso decimo e Raikkonen unidcesimo devono gestire le gomme

29° giro Errore di Rosberg ed Hamilton ne approfitta conquistando il primo posto. Colpo di scena con Fernando Alonso che va fuori forse per un problema al cambio o un black out elettrico

30° giro Rosberg deve gestire l’usura delle gomme

32° giro Perez conserva la settima posizione

34° giro Raikkonen viene superato da Ricciardo che conquista così la nona posizione Felipe Massa sorridente è terzo

35° giro Magnussen e Bottas sono in lotta per il quinto posto

36° giro E’ bagarre tra Magnussen, Bottas, Perez e Button per la quinta posizione

37° giro 5 secondi di Stop & Go per Magnussen

38° giro Perez deve difendersi da Button che insidia il settimo posto

40° giro Button supera Perez che però non ci stà e lo ripassa. Bottas passa Vettel ed è quarto

41° giro Ricciardo, al settimo posto, tiene testa a Perez

42° giro Perez si riprende l’ottava posizione davanti a Button

43° giro I primi tre sono Hamilton, Rosberg e Massa

45° giro Situazione invariata

46° giro Al sesto posto Ricciardo, velocissimo, potrebbe raggiungere il compagno di squadra Vettel

47° giro Duello serrato tra Vettel e Ricciardo che diventa quinto

48° giro Battaglia per l’ottava posizione tra Perez e Button

49° giro Hamilton, Rosberg, Massa e Bottas sono i primi quattro Alonso è uscito

50° giro Il ferrarista Raikkonen è decimo.

51° giro Nelle retrovie Grosjean e Gutierrez si sono toccati

52° giro Doppietta virtuale delle Mercedes. Kvyat va fuori pista.

53° giro E’ iniziato l’ultimo giro con la doppietta Mercedes e Felipe Massa è terzo

Ordine d’arrivo Gran Premio d’Italia
1. Lewis Hamilton (GBR/Mercedes)
2. Nico Rosberg (GER/Mercedes)
3. Felipe Massa (BRA/Williams-Mercedes)
4. Valtteri Bottas (FIN/Williams-Mercedes)
5. Daniel Ricciardo (AUS/Red Bull Racing-Renault)
6. Sebastian Vettel (GER/Red Bull Racing-Renault)
7. Sergio Perez (MEX/Force India-Mercedes)
8. Jenson Button (GBR/McLaren-Mercedes)
9. Kimi Räikkönen (FIN/Ferrari)
10. Kevin Magnussen (DEN/McLaren-Mercedes)
11. Daniil Kvyat (RUS/STR-Renault)
12. Nico Hulkenberg (GER/Force India-Mercedes)
13. Jean-Eric Vergne (FRA/STR-Renault)
14. Pastor Maldonado (VEN/Lotus-Renault)
15. Adrian Sutil (GER/Sauber-Ferrari)
16. Romain Grosjean (SVI/Lotus-Renault)
17. Kamui Kobayashi (JPN/Caterham-Renault)
18. Jules Bianchi (FRA/Marussia-Ferrari)
19. Esteban Gutierrez (MEX/Sauber-Ferrari)
20. Marcus Ericsson (SWE/ Caterham-Renault)

Classifica mondiale piloti:
1. Nico Rosberg (238), 2. Lewis Hamilton (216), 3. Daniel Ricciardo (166), 4. Valtteri Bottas (122), 5. Fernando Alonso (119), 6. Sebastian Vettel (106), 7. Nico Hulkenberg (69), 8. Jenson Button (68), 9. Felipe Massa (55), 10. Magnussen (51), 11. Kimi Raikkonen (40), 12, Segio Perez (35), 13. Jean-Eric Vergne (11), 14, Daniil Kvyat (7), 15. Romain Grosjean (6), 16. Jules Bianchi (4).

Classifica mondiale costruttori:
1. Mercedes (454), 2. Red Bull (272), 3. Williams (177), 4. Ferrari (159), 5. McLaren (119), 6. Force India (104), 7. Toro Rosso, 8. Lotus (6), 9 Marussia (4).

Pechino Express 3, schede concorrenti: le #Cattive

siamo tutti in pericolo pasolini ferrara

Pasolini di Abel Ferrara, Mostra del Cinema di Venezia 2014: recensione