in ,

Gran Premio F1 della Cina 2014 diretta tv

La domenica di Pasqua ci regala il Gran Premio di Cina, quarta gara del mondiale di Formula 1 2014. Al momento è nuvoloso ma non è prevista pioggia.

Inizia il GP della Cina. Al 1° giro contatto tra Massa e Alonso e quest’ultimo conquista la terza posizione. I primi quattro Hamiltono, Vettel, Alonso  e Ricciardo. Non felice la partenza di Rosberg che si trova in sesta posizione pressato da Hulkenberg.

2° giro L’altro ferrarista Raikkonen fatica al decimo posto.

3° giro Button ha perso diverse posizioni e attualmente è al 13° posto mentre Raikkonen mantiene il decimo posto. Lewis Hamilton è velocissimo

5° giro Rosberg supera Massa agguantando  il quinto posto. Invece Alonso non perde d’occhio Vettel. Ricciardo rimane in quarta perdendo qualche decimo dal ferrarista di Oviedo. Attualmente la classifica è: Hamilton, Vettel, Alonso, Ricciardo, Massa

6° giro la monoposto di Rosberg non ha telemetria. Alonso riesce a tenere il passo di quelli che ha davanti

7° giro ritiro di Sutil

8° giro Pit stop per Button, primo pilota a rientrare ai box. Hamilton infligge un vantaggio straordinario

9° giro Vettel comunica ai box di avere qualche problema all’anteriore sinistro e Alonso recupera due decimi

11°giro rientra Massa per il pit stop e c’è un errore gravissimo ai box: gran pasticcio! Per lui gara compromessa

12° giro inizia il valzer dei primi pit stop: Alonso compreso

13° giro Vettel entra ai box ma esce dietro ad Alonso. La classifica attualmente è: Hamilton, Ricciardo, Rosberg, Alonso. Il vantaggio di Hamilton su Ricciardo è notevole Mercedes AMG Petronas

14° giro Rosberg va ai box dopo aver comunicato di avere dei problemi,  rientrando al settimo

16° giro Rientra Ricciardo e Alonso guadagna il secondo posto dietro ad Hamilton

17° giro Ancora primo Hamilton (che deve ancora fare la sua prima sosta) seguito da Alonso, Vettel, Rosberg, Ricciardo, Hulkenberg, Bottas, Raikkonen, Grosjean e Magnussen nei primi dieci

18° giro Rientra Hamilton, rimanendo saldamente in testa

19° giro Alonso stacca Vettel e Rosberg si avvicina a quest’ultimo. Attualmente la classifica vede: Hamilton, Alonso, Vettel, Rosberg e Ricciardo

21° giro Nico Rosberg e Daniel Ricciardo risultano i più veloci. Per ora c’è da registrare solo il ritiro di Sutil per problemi di motore

23° giro duello Rosberg – Vettel: Nico supera Sebastian che però non ci stà e cerca di riprendersi la terza posizione. Il team si complimenta via radio con Rosberg

25° giro Dal muretto della Red Bull danno ordine a Vettel di lasciar passare Ricciardo che è nettamente più veloce. Vettel che non ha mai amato gli ordini di scuderia al momento mantiene la sua posizione

26° giro Ricciardo supera Vettel passando in quarta posizione. E’ inimmaginabile quanto bruci il volante di Sebastian

27° giro  Il ferrarista Raikkonen è ottavo e procede nelle retrovie

29° giro Grosjean ha problemi di cambio e dai box gli comunicano di usare il meno possibile la quarta marcia

30° giro Nonostante Hamilton sia saldamente in prima posizione comunica ai box che la macchina non è perfetta al 100% con il nuovo set di gomme

32° giro Rosberg continua a rosicchiare secondi preziosi su Alonso. Le prime posizioni vedono: Hamilton, Alonso, Rosberg, Ricciardo, Vettel, Hulkenberg e Bottas. Raikkonen rientra ai box

34° giro Cambio gomme per Fernando Alonso e rientra al quinto

35° giro Vettel rientra ai box perchè in crisi con le gomme. Rientra in quinta posizione davanti ad Hulkenberg e Bottas.

37° giro Alonso si lamenta con il team, per il troppo traffico e per i doppiati incontrati dopo il cambio gomme

38° giro Alonso è secondo mentre Rosberg rientra al terzo posto seguito da Ricciardo che non lo perde di vista

42° giro Rosberg supera su rettilineo la Ferrari di Alonso senza troppe difficoltà

46° giro A dieci giri dalla conclusione la situazione rimane invariata

47° giro Alonso risparmia le gomme ma fa registrare il suo miglior giro e riesce a tener testa a Ricciardo

49° giro Ecco le prime dieci posizioni: Hamilton, Rosberg, Alonso, Ricciardo, Vettel, Hulkenberg, Bottas, Raikkonen, Perez e Kvyat

51° giro continua la battaglia per il terzo posto tra Alonso e Ricciardo. Quest’ultimo si conferma un bella sorpresa d’inizio stagione

53° Al momento le posizioni rimangono invariate con: Hamilton, Rosberg, Alonso, Ricciardo, Vettel, Hulkenberg, Bottas, Raikkonen, Perez e Kvyat

56° giro Di nuovo doppietta Hamilton e Rosberg e Alonso agguanta il podio  

 

Ordine d’arrivo Gran Premio della Cina

1. Lewis Hamilton (GBR/Mercedes)

2. Nico Rosberg (GER/Mercedes)

3. Fernando Alonso (ESP/Ferrari)

4. Daniel Ricciardo (AUS/Red Bull-Renaul)

5. Sebastian Vettel (GER/Red Bull-Renault)

6. Nico Hülkenberg (GER/Force India-Mercedes)

7. Valtteri Bottas (FIN/Williams-Mercedes)

8. Kimi Räikkönen (FIN/Ferrari)

9. Sergio Perez (MEX/ Force India-Mercedes)

10. Daniil Kvyat (RUS/Toro Rosso-Renault)

11. Jenson Button (GBR/McLaren-Mercedes)

12. Jules Vergne (FRA/Toro Rosso Renault)

13. Kevin Magnussen (DEN/McLaren-Mercedes)

14. Pastor Maldonado (VEN/ Lotus Renault)

15. Felipe Massa (BRA/Williams-Mercedes)

16. Esteban Gutierrez (MEX/Sauber Ferrari)

17. Kamui Kobayashi (JPN/Caterham-Renault)

18. Jules Bianchi (FRA/ Marussia Ferrari)

19. Max Chilton (GBR/Marussia-Ferrari)

20. Marcus Ericsson (SWE/Caterham-Renault)

 

Classifica mondiale piloti:
1. Nico Rosberg  (79), 2. Lewis Hamilton (75), 3. Fernando Alonso (41), 4. Nico Hülkenberg  (36), 5. Sebastian Vettel (33), 6. Daniel Ricciardo (24), 7. Valtteri Bottas(24), 8. Jenson Button (23), 9. Kevin Magnussen  (20), 10. Sergio Pérez (18), 11. Felipe Massa (12), 12. Kimi Räikkönen (11), 13. Jean-Eric Vergne (4), 14. Daniil Kvyat (4)

Classifica mondiale costruttori:
1. Mercedes-AMG (154), 2. Red Bull (57), 3.Force India (54), 4. Ferrari (52), 5. McLaren (43), 6. Williams (36), 7. Toro Rosso (8)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Kilimangiaro

Stasera in Tv: Pasqua in compagnia dello Speciale Kilimangiaro, l’ultima puntata de “La Bibbia” e un classico “I cannoni di Navarone”

pic nic in casa amici

Pasquetta con la pioggia? Il pic-nic si sposta in casa