in

Grande Fratello 13, l’ex tronista Alessio Lo passo torna all’attacco contro Francesca Cioffi

Torna all’attacco Alessio Lo passo contro Francesca Cioffi, una delle concorrenti del Grande Fratello 13. Dopo le dichiarazioni della gieffina e le parole in diretta di difesa del fidanzato, l’ex tronista dice la sua continuando a mettere in discussione la tanto sbandierata fedeltà della ragazza in vista delle sue imminenti nozze.

uomini e donne

Non ho mai conosciuto veramente la signorina Francesca Cioffi. E tantomeno l’ho mai frequentata” ha fatto sapere dalle pagine del settimanale Nuovo Alessio Lo Passo, ex tronista di Uomini e Donne. “Lei mi ha cercato con una certa insistenza nei mesi scorsi, mandandomi messaggi infuocati in privato, sul profilo Facebook. Mi diceva che voleva conoscermi, vedermi e frequentarmi”, ha svelato il ragazzo che ha poi aggiunto senza mezzi termini: “Credo che, alla fine, volesse farsi una storiella con me”. Alessio ha raccontato di essere stato corteggiato insistentemente dalla gieffina, che ha anche pensato ad uno stratagemma ‘infallibile’ per conquistarlo: “Si era iscritta su Facebook con un altro nome e nella foto profilo non si vedeva. Era ritratta di schiena”, anche se poi non è passato molto dalla rivelazione: “guardando i suoi album fotografici l’ho riconosciuta”. Alessio ha confessato di non aver mai ceduto alle tante avances, agli appuntamenti mancati, alle continue richieste di incontro che si sono prolungate per tutta l’estate. Poi la svolta: “Un paio di mesi fa mi ha ricontattato per dirmi che era morto suo padre e che sarebbe entrata al GF”.

Alessio ha ripensato con stupore anche alle parole del fidanzato, che si è presentato in diretta al Grande Fratello per difendere la fidanzata a spada tratta: “Non capisco se lui fa il finto tonto o se invece sa tutto e gli va bene”, e prodigo di solidarietà, ne approfitta per dispensare qualche consiglio: “lo al suo posto non andrei in trasmissione a metterci la faccia. E forse nemmeno la sposerei”.

Kurt Cobain, spuntano nuove immagini a venti anni dalla morte

Cura del cancro, una startup bolognese riceve due milioni di euro