in ,

Grandi Opere, Tav Milano-Genova e Salerno-Reggio Calabria nell’occhio del ciclone: arresti in tutta Italia

Mafia Capitale ha scoperchiato il vaso di Pandora e, adesso, gli inquirenti stanno provando a fare pulizia. Nuova operazione, nella giornata di oggi, 26 ottobre 2016: l’attività investigativa, denominata Amalgama, ha fatto scattare arresti per corruzione di tre Grandi Opere. Gli inquirenti, fin dall’alba di questa mattina, hanno fatto scintillare i ‘braccialetti’ nelle principali regioni italiane: nel Lazio, Lombardia, Piemonte, Liguria, Toscana, Abruzzo, Umbria e Calabria. L’indagine ha ricostruito presunte condotte illecite di un gruppo di persone costituito, organizzato e promosso dall’ingegnere Giampiero De Michelis, fino al 2015 direttore dei lavori nell’ambito delle tre opere pubbliche interessate e dal suo socio di fatto, Domenico Gallo, imprenditore calabrese. Entrambi tratti in arresto. Insieme a loro arrestate altre nove persone, fra cui alcuni funzionari del COCIV, consorzio di costruttori.

>>> TUTTO SUL MONDO DELLA CRONACA CON URBANPOST<<<

L’indagine dei Carabinieri nasce da uno stralcio dell’inchiesta su Mafia Capitale e riguarda anche quattro soggetti che avrebbero avuto a che fare con i lavori del Tav ligure e che sono anche destinatari del provvedimento della procura di Genova nell’inchiesta sul Terzo valico, come riportato da La Repubblica. Il De Michelis è stato tratto in arresto con l’accusa di obbligare le ditte vincitrici della commessa a spezzettare i lavori in diversi subappalti, da assegnare a ditte da lui indicate, altrimenti avrebbero subito un controllo mirato di verifiche che avrebbero comportato penali e costi aggiuntivi. Secondo gli inquirenti, come spiegato nel corso della conferenza stampa a Roma, l’azione di corruzione avveniva a monte, ovvero durante le gare bandite dal general contractor: è stata accertata l’esistenza di rapporti corruttivi intrattenuti dal direttore dei lavori con i vertici di General Contractor che si occupano della realizzazione delle tre grandi opere pubbliche.

Paolo Ielo, il PM titolare dell’inchiesta, ha spiegato alla stampa: “È emerso che in occasione dello svolgimento delle gare indette dal General Contractor, alcuni dirigenti preposti allo svolgimento delle stesse, per pilotare l’assegnazione dei lotti ad alcune società ed escluderne altre, hanno fatto in modo, in alcuni casi, che offerte ‘anomale’ divenissero regolari in violazione ai principi della par condicio e, in altri, si sono avvalsi della compiacenza di concorrenti di comodo, in realtà non interessati all’aggiudicazione della gara, per indirizzare direttamente l’assegnazione all’unico concorrente interessato.” Inoltre, come specificato dallo stesso pubblico ministero, ci sono stati anche casi diversi: “In una circostanza – ha spiegato Paolo Ielo –  la turbativa veniva accompagnata dal pagamento di una somma di denaro”. Quel colpisce, inoltre, è la scarsa qualità dei materiali utilizzati come spiegato da dirigenti e imprenditori intercettati telefonicamente: “Il cemento sembra colla.”

>>> NOTIZIE DAL MONDO DELLA POLITICA<<<

Quali sono le opere oggetto di corruzione? Le Grandi Opere prese in esame riguardano i lavori della Tav Genova-Milano: un’opera che vale 6,2 miliardi e ha l’obiettivo di potenziare i collegamenti del sistema portuale della Liguria con le principali linee ferroviarie del nord Italia e il resto d’Europa. Si sviluppa lungo 53 chilometri, di cui 37 in galleria. Il Cipe ha fissato un limite di spesa di 6,2 miliardi per il consorzio Cociv – un colosso di cui fanno parte Salini Impregilo, Condotte e Civ – che dovrà realizzare i sei lotti, così come riportato da Ansa. Il VI Macrolotto dell’A3 Salerno-Reggio Calabria riguardava il tratto compreso tra lo svincolo di Scilla e lo svincolo di Campo Calabro, in cui erano presenti 32 tra ponti e viadotti (per una lunghezza complessiva di 3 chilometri), otto gallerie naturali e 1 galleria artificiale (Scilla) di 155 metri. Inoltre i lavori riguardavano anche l’ammodernamento di quattro svincoli (Scilla, Santa Trada, Villa San Giovanni e Campo Calabro).

Offerte voli Ryanair

Ryanair biglietti a 1 euro finiti? Ecco dove andare con 4 euro e quando prenotare

ora solare 2017 QUANDO ENTRA

Cambio ora solare ottobre 2016: quando spostare le lancette dell’orologio, informazioni utili