in ,

Grecia: Alexis Tsipras chiederà a Ue prestito ponte da 7 miliardi di euro

Fonti europee riferiscono che Alexis Tsipras, a poche ore dalla vittoria del referendum greco, avrebbe intenzione di chiedere un prestito di 7 miliardi di euro all’Ue da ottenere al più presto, “entro le prossime 48 ore”. Il premier greco avrebbe dunque preso in considerazione l’ipotesi del ‘prestito ponte’ come atto estremo per far fronte all’emergenza, ovvero ai debiti in scadenza della Grecia, ed evitare così il default.

La notizia della proposta del leader ellenico ai vertici di Bruxelles arriva proprio nel giorno in cui si riuniscono l’Eurogruppo e, nel tardo pomeriggio, l’Eurosummit, durante il quale Tsipras rimetterà sul tavolo del negoziato le medesime proposte presentate  ai suoi creditori la scorsa settimana.

Intanto il presidente della Commissione europea, Jean Claude Juncker, ha preso parola stamani a Strasburgo durante la sessione plenaria del Parlamento europeo, spiegando che “l’Unione europea e la Commissione sono pronte a fare di tutto per arrivare in un arco di tempo ragionevole a un accordo con la Grecia”, rimarcando l’urgenza di una soluzione: “cerchiamo di mettere ordine, di ristabilire la fiducia, di riaprire il dialogo e di comprendere le posizioni reciproche”.

 

Ultime notizie calciomercato Napoli: stretta per Perotti

Influenza estiva bambini: i sintomi per riconoscerla