in ,

Grecia: arriva l’offerta in extremis per l’accordo

Alla Grecia è arrivata stamattina l’offerta in extremis per l’accordo da parte di Jean-Claude Juncker, il presidente della commissione europea. Atene ha tempo sino alla mezzanotte di oggi, 30 giugno 2015, per accettare la proposta.

L’offerta prevede: l’iva 13% per le strutture turistiche e gli alberghi, un abbassamento dei tassi di interesse, una dilazione del pagamento delle scadenze del debito e l’estensione di una moratoria sui pagamenti che si applicherebbe da ottobre del 2015.

Inoltre, da quanto riferito dal quotidiano Kathimerini online, Tsipras dovrebbe appoggiare il Sì al referendum e accettare la proposta per iscritto entro la fine della giornata odierna, data nella quale scade il piano aiuti. Da quanto spiegato da un portavoce la decisione di Alexis Tsipras di votare “No” domenica al referendum non è cambiata, ma la proposta è stata ascoltata con un certo interesse, seppur rifiutata.

50 sfumature grigio grey libro

50 sfumature di grigio, ‘Grey’: le frasi più bollenti del nuovo libro

marino announo

Roma: malore sindaco Marino ricoverato nella notte al Gemelli