in

Grecia, scienziata scomparsa trovata morta: mai più tornata dopo jogging

È stata trovata morta riversa in un dirupo la scienziata britannica scomparsa da due giorni a Icaria, un’isola della Grecia. Natalie Cristopher, astrofisica 34enne, si trovava in vacanza con il fidanzato, quando quest’ultimo ha lanciato l’allarme non vedendola rientrare dopo una sessione di jogging. Arrivati sull’isola sabato 3 agosto 2019, avrebbero dovuto fermarsi solo due giorni per poi tornare a Cipro. Ma, uscita il 5 agosto, la donna non ha più fatto ritorno.

Grecia, scienziata trovata morta in un dirupo

Dopo diverse ore dall’uscita della scienziata per la corsa mattutina, il compagno – non vedendola rientrare – aveva provato invano a chiamarla, salvo poi contattare la polizia per denunciarne la scomparsa. Le ricerche, che avevano rilevato i segnali emessi dal cellulare su un’isola vicina, si sono concentrate su un’area molto vasta: 254 km quadrati setacciati dai cani e un elicottero. Anche una squadra della vicina isola di Samos era stata interpellata per collaborare nelle ricerche sulla base di un unico indizio: un campione di sangue trovato sulle lenzuola dell’albergo in cui la Cristopher e il compagno alloggiavano.

grecia scienziata scomparsa Natalie Christopher

il corpo riverso senza vita: non si esclude l’incidente

Ieri, mercoledì 7 agosto 2019, la scienziata britannica è stata trovata morta in un dirupo: il corpo riverso giaceva a terra senza vita. Sebbene le cause del decesso non siano ancora state confermate, gli investigatori non escludono si possa esser trattato di un incidente.

grecia scienziata scomparsa Natalie Christopher

Leggi anche —> Il Santo del giorno 8 agosto: San Domenico di Guzman

Il Santo del giorno 8 agosto: San Domenico di Guzman

scomparsa maria chindamo news

Maria Chindamo sequestrata e uccisa, Roberta Bruzzone non ha dubbi: “È la firma sul delitto”