in ,

Grillo a Torino per il tour elettorale #vinciamonoi: la piazza esplode

Migliaia i torinesi scesi in piazza per ascoltare il comizio di Beppe Grillo, nella sua ennesima tappa del tour elettorale intitolato #vinciamonoi. Il 25 maggio prossimo in Piemonte si voterà sia per le elezioni regionali sia per quelle europee e il leader del M5s proclama già la vittoria assoluta. La splendida Piazza di Torino esulta, grida, ride alle battute del comico genovese, che non risparmia nessuno: Renzi, Schultz, Merkel.

Grillo in tour

Definisce Matteo Renzi ‘L’ebetino di Firenze’ e si paragona a Hitler. Non tarda la replica di Renzi che, da Modena, dichiara che i dittatori non si nominano nemmeno per scherzo. Sull’Unione europea Grillo sembra avere le idee chiare: “Non tratteremo mai sul fiscal compact, non lo discuteremo neanche. E prosegue, “Se la Ue è una comunità allora occorre mettere insieme il debito e spalmarlo su tutti” e pur dichiarandosi europeista afferma «Se dovremo uscire dall’euro, usciremo dall’euro». In caso di vittoria elettorale, promette processi via Web a giornalisti, imprenditori e politici che hanno rovinato l’Italia. “Daremo un verdetto virtuale – afferma- almeno il diritto di uno sputo virtuale ce l’avremo».

Fassino e berlinguer

Ce n’è anche per il sindaco Piero Fassino che nei giorni scorsi è finito sulle cronache dei giornali per per avere alzato il medio contro degli ultras che lo stavano insultando. Ma è lo stesso che a Torino, nel 1971, affiancava Berlinguer durante un comizio pubblico in piazza? Ne è passata di acqua sotto i ponti.

 

Written by Ilaria Boldrini

Insegnante, 39 anni, appassionata di arte moderna e contemporanea, politica, poesia.

Francesco Totti1

Roma: Secondo Baldissoni Totti è irrinunciabile (Video)

Puntata Report

Report anticipazioni: dai candidati alla centrale rischi