in ,

Grillo piomba in Senato ‘a sorpresa’: nuovo attacco a Napolitano

E’ arrivato in Senato a sorpresa, oggi pomeriggio, per incontrare il gruppo M5S. Beppe Grillo ne ha per tutti e chiede “elezioni subito”, ma avverte: “Se perdiamo non sono più disposto a continuare”. Lancia anatemi conditi di sferzante ironia sui congressi Pd e Pdl previsti per l’8 dicembre.Beppe Grillo

Il bersaglio della sua polemica è però il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano: “Napolitano è un anziano signore con cui abbiamo seri problemi”. Deciso più che mai a chiedere l’impeachment nei confronti del capo dello Stato, lo accusa di essere inadatto a rivestire la sua carica perché ‘di parte’, non rappresenta più il popolo italiano e agisce non curandosi del parere dei 5 stelle che rappresentano 9 milioni di persone in Italia.

E’ un caterpillar il comico genovese, invoca elezioni immediate, anche con la legge porcellum, per mettere alla prova gli italiani e anticipa ai cronisti di Palazzo Madama che, se gli elettori italiani votassero questo governo Letta, il M5S perderebbe la sua ragion d’essere e si scioglierebbe. Ma in fondo è ottimista e nutre la convinzione di poter vincere le future elezioni: “Se andassimo alle elezioni avremmo la probabilità di vincerle. Le avremmo vinte già se solo avessimo avuto il 28%”. Sono arrivati tempestivi i moniti di Epifani e Letta, i quali respingono con fermezza l’attacco di Grillo a Napolitano, ritenendolo inutile e causa di ulteriore, nociva, instabilità per il Paese.

 

 

 

 

 

 

 

Seguici sul nostro canale Telegram

reputescion anticipazioni

Reputescion – Quanto vali su web anticipazioni: Francesco Facchinetti

domenica in

Domenica In: l’intervista di Mara Venier a Emma Marrone