in

Guendalina Tavassi, Grande Fratello Vip intervista esclusiva: “consiglio a tutti un bel bagno d’umiltà”

Di sicuro, dopo la partecipazione al Grande Fratello e all’Isola dei Famosi, in materia di reality è una dei maggiori esperti. Se aggiungiamo il fatto che non ha peli sulla lingua è ovvio che non potevamo che chiedere a lei, noi di UrbanPost, cosa ne pensasse di quanto accaduto al Grande Fratello Vip nell’ultima diretta di lunedì sera. Ecco cosa ci ha detto Guandalina Tavassi sui Vip che hanno preso parte al reality condotto da Ilary Blasi e cosa ci ha svelato su Valeria Marini, la sua concorrente preferita!

Hai visto la puntata di ieri sera del Grande Fratello Vip? Che impressione ti sei fatta dei concorrenti e di quanto accaduto?

Penso che in generale questo Grande Fratello Vip sia un pò difficile da gestire per Ilary, la conduttrice, perché i Vip, rispetto alle persone comuni, come me o tutti gli altri protagonisti delle varie edizioni del Grande Fratello, sono meno umili. Loro sono un po’ indisponenti, rispondono male, non rispettano le regole … .
Ad esempio vedo una Pamela Prati che fa la snob, non vuole stare alle regole del gioco per il quale lei stessa ha firmato un contratto per entrarvi. Oltretutto se sai che soffri di claustrofobia, a mio avviso, non entri in un contesto come questo. Insomma se sai che ne soffri ‘non ce vai al Grande Fratello perché o te metti a dormire fuori al giardino oppure dentro la casa non ce stai‘. Ho visto anche quando le dicevano di mettersi il microfono e lei non voleva e rispondeva male allo staff e alla produzione. Insomma se volevi ‘fa sta roba te ne stavi a casa tua’. Se ci sei andata devi anche rispettare le regole.
Ora non so cosa sia stato spiegato ai Vip e quale contratto abbiano, però in generale al Grande Fratello i concorrenti non si possono permettere di fare queste cose.
Per parlarti anche degli altri personaggi posso dirti che è vero che all’interno della casa del Grande Fratello ad un certo punto non ti rendi più conto di essere all’interno di un reality, quando inizi a prendere confidenza con la casa e con gli altri finisce che ti lasci andare e parli del più e del meno, però, penso che un minimo di consapevolezza di essere dentro ad un programma televisivo dove ti guardano ventiquattro ore su ventiquattro tu debba sempre averla. 

Ti riferisci a Clemente Russo e a Stefano Bettarini?

Si. Non puoi fare ciò che ha fatto Stefano Bettarini e raccontare fatti privati come se nulla fosse soprattutto se metti in mezzo altre persone. Se tu fai un nome, ad esempio, dici io sono andato con XXX, prova un attimo anche ad immaginare cosa possa succedere a casa di questa ragazza che, magari, ora, è sposata ed è a casa sua con il marito seduto accanto ed entrambi sentono questa cosa. Cosa può pensare quel marito? Cosa può accadere in quella coppia anche se il tutto è successo prima che si conoscessero? Questo non solo per le persone coinvolte in vario modo, ma soprattutto anche per Simona Ventura stessa. Insomma non si rendono conto.
Anche Clemente Russo … . Ci sta anche che quando sei al bar con i tuoi amici le spari grosse oppure ti escano frasi del genere,  dobbiamo anche smettere noi italiani di fare i finti perbenisti e far finta che questi discorsi non vengano fatti, però, ecco, devi comunque renderti conto che sei in televisione. 
Secondo me in certi momenti non si sono proprio resi conto di ciò che stavano dicendo e facendo. 
La frase sul tradimento pronunciata da Clemente, quella in cui veniva detto che la donna va lasciata morta nel letto, è ovvio che Clemente non la farebbe mai… anche a me viene da dire con mia figlia, quando combina qualcosa di grosso, mmm mò t’ammazzo, però non è che lo faccio, anzi, manco mi passa per il cervello di fare una cosa del genere, figuriamoci, e nessuno pensa o penserà mai che lo possa fare, tutti sanno che non farei mai e poi mai del male a mia figlia.
Devi sempre sapere che sei in televisione e che non puoi lasciarti uscire dalla bocca qualsiasi cosa, devi sempre contenerti ed evitare espressioni che potrebbero causare il polverone che poi ne è scaturito.

Forse i telespettatori pensano che i Vip, già abituati alle telecamere, debbano anche contenersi di più …

No perché i Vip alla fine sono persone normali. L’esperienza del Grande Fratello è diversa da tutto.  I famosi non hanno mai provato un’esperienza simile. Ti faccio l’esempio di Valeria Marini che è stata all’Isola dei Famosi insieme a me. Lì le telecamere non erano presenti ovunque ventiquattro ore su ventiquattro. Sull’Isola ci sono degli operatori che decidevano loro cosa riprendere o no, e se io mi fermavo a parlare con Valeria, sulla spiaggia, di una mia amica, un argomento sicuramente poco interessante e noioso per i telespettatori, gli operatori non riprendevano me e Valeria, ma magari si concentravano sugli altri che poco distanti rompevano i cocchi, cucinavano il riso, pescavano o facevano altro di più interessante in quel momento.
Anche quando ho fatto io il Grande Fratello tante cose me le sarei risparmiate se mi fossi ricordata di essere ripresa ventiquattro ore su ventiquattro.
Sfortunatamente sei in un contesto dove devi stare attento a quello che dici, molto attento, sì, ti ambienti e di lasci andare, ma devi sempre e comunque pensare che magari dentro alla casa ti pare che una certa cosa abbia un determinato peso, ma poi fuori succede il finimondo. Non per minimizzare, per carità.
Non penso che nessuna di queste persone abbia pensato realmente a ciò che stava dicendo. 

Cosa pensi della lite fra Giulia De Lellis e le Mosetti? 

La fidanzata di Andrea? Si è comportata, a mio avviso, molto bene. Per come sono gelosa io, se avessi visto Asia con il mio uomo, anche se Asia alla fine non ha fatto nulla, per come è il mio carattere, avrei comunque fatto un casino. Sono molto, molto gelosa e per questo secondo me Giulia si è comportata estremamente bene.
Però ci sta anche la reazione di Antonella Mosetti, una madre, che difende la figlia. Io mi metto anche nei panni di Antonella che magari ha cresciuto la figlia da sola, che da mamma giovane ha fatto tanti sacrifici per crescerla, e che si vede attaccare Asia davanti a tutti e si alza e scatta per difenderla.
Hanno ragione tutte e due.
Poteva contenersi un pò di più, però è sempre un reality e i Vip sono pur sempre persone normali, sono diventate Vip per via della gente che le ha portate ad avere successo, ma sono sempre persone normali che hanno reazioni come tutti noi e che, magari, per svariati motivi, su determinate cose scattano come una molla senza pensarci due volte.
Alla fine quelle di entrambe sono reazioni comuni. 

Comunque io tifo per Valeria Marini perché è l’unica che quando partecipa ad un reality gioca realmente, si mette in gioco completamente, sa scherzare, è davvero molto simpatica ed ironica e fa sicuramente molto ridere. A me piace moltissimo, così come anche Bosco. Lui mi piace perché è il più umile. Speriamo che mantenga la sua umiltà anche fuori perché come personaggio è molto, molto carino. Si ecco io  tifo per loro due. Sono quelli che sicuramente mi piacciono di più.

Se dovessi dare un consiglio ad uno dei concorrenti a chi lo daresti e cosa diresti? 

Io lo darei a tutti. Consiglierei un bel bagno d’umiltà, che non fa male a nessuno. Di docce a luci rosse ne abbiamo viste fin troppe quindi fatevi un bel bagno di umiltà. Poi direi loro che invece di andare contro al gioco, invece di rispondere male al Grande Fratello, sarebbe meglio che iniziassero a creare qualche dinamica in più fra di loro, anche qualche discussione e litigio in più all’interno della casa anche perché, altrimenti, diventa una noia mortale guardarli.

Cosa hai consigliato, invece, prima dell’inizio del Grande Fratello Vip a Valeria Marini che, in alcune interviste, ha dichiarato di aver ricevuto il tuo preziosissimo aiuto? 

Valeria Marini mi ha chiamato per due giorni consecutivi prima di entrare nella casa, è stata molto, molto carina, ma era anche preoccupatissima. Mi ha chiesto, nelle nostre chiacchierate al telefono, come poteva fare per andare al bagno e io le ho detto di comperarsi un asciugamano molto grande, o un accappatoio grande e legare la corda della cintura dal lavandino alla porta per evitare che gli altri aprissero la porta mentre si trovava in bagno. Non ci sono chiavi, non c’è la possibilità di chiudersi dentro e così con tante persone in casa capita che mentre sei in bagno ti aprano la porta ogni due per tre e se tu hai problemi …. il tutto ti risulta ancora più difficile, così le ho detto come facevo io per andare in bagno. Poi le ho detto di portarsi una mascherina da indossare la notte perché alla mattina quando ti svegli hai cinquanta luci sparate in faccia e sei bella .. bene … altrimenti … ti sei rovinata la piazza!

Seguici sul nostro canale Telegram

sagre lazio ottobre

Sagre nel Lazio ottobre 2016: dal fungo Porcino alle castagne, ecco gli appuntamento golosi

Villa Ebe Lamont Young

Napoli da scoprire: Villa Ebe, il luogo stregato di un genio incompreso [FOTO]